Visite: 3604

Sulle stelle di Natale la lotta integrata garantisce qualità. Quali chance per il bio?

All’incontro di aggiornamento “Star Academy” dell’azienda floricola Andreas Psenner, lo scorso gennaio, consigli sulla corretta coltivazione delle poinsettie e su come applicare la difesa integrata dalla mosca bianca, ormai debellata nell’azienda altoatesina. Rampinini sulla buona coltivazione di stelle di Natale e sugli obblighi di legge. Kuhnle: la lotta integrata costa solo un 10% in più e ci sono altri vantaggi. Disparità di vedute sulle prosp
Visite: 3372

I vivaisti criticano il Reg. Ue 2031 di tutela delle piante: costi insostenibili!

Grida di allarme dei presidenti dell’Associazione vivaisti italiani Vannino Vannucci e di Assofloro Lombardia Nada Forbici. Più cauto il segretario di Anve Sciutti, che intravede nel regolamento rischi e opportunità. Replica il direttore del Servizio fitosanitario Faraglia: la discussione su come renderlo operativo è aperta e l’obiettivo è consentire alle aziende di applicarlo nel rispetto del loro sistema produttivo.  I punti più criticati dalle associazioni vivaistiche italian
Visite: 3420

L’impatto su controlli e vivai del nuovo regime fitosanitario europeo

All’incontro di oggi all’Accademia dei Georgofili sulle nuove norme europee fitosanitarie, incentrate sul Regolamento Ue 2016/2031, proposto l’impiego di un nucleo di Carabinieri forestali specializzati per controllare i punti d’entrata delle merci (che in Italia sono oltre 50 contro i 6 olandesi). Probabile una riduzione. Tra le novità del regolamento, tracciabilità totale dei prodotti, obbligo di segnalare anche i sospetti, modifica della struttura del passaporto delle piante. Il nu
Visite: 4584

Pac: sì di Hogan a semplificazioni e agricoltura di qualità, silenzio su criteri aggiuntivi alla sau

Alla 2^ giornata della conferenza regionale dell’agricoltura di Lucca (6 aprile) è intervenuto il Commissario europeo per l’agricoltura Phil Hogan, che ha sottolineato la centralità della Politica agricola comune nel progetto Ue e ha parlato di Brexit e protezionismo di Trump. Per la Pac post 2020 l’assessore Remaschi ha chiesto spazio per criteri di ripartizione delle risorse quali gli occupati e/o il valore aggiunto ad ettaro. Il presidente Rossi ha aggiunt
Visite: 4436

Dal settore agricolo toscano richiesta unanime a Hogan: la Pac va semplificata!

Nella giornata di apertura della Conferenza regionale dell’agricoltura a Lucca l’assessore Remaschi ha anche chiesto una maggiore efficienza dell’Agea. Le aspettative della Regione Toscana per la Pac post 2020: non adottare il criterio unico delle superfici agricole e più innovazione da parte degli agricoltori. Due dati in evidenza: i 2/3 dell’export agroalimentare sono diretti negli Usa (dove Trump potrebbe imporre più dazi); la Regione ha già a