Filiera olivo-olio

Visite: 1888

Contratto di filiera da 50 milioni per l’olio d’oliva italiano

L’accordo è stato siglato da Coldiretti, Unaprol, Federolio e Fai spa (Filiera agricola italiana) e vale 10 milioni di kg e 50 milioni di euro. Gesmundo (Coldiretti): «il mondo della produzione e quello della trasformazione sono ormai legati da un destino indissolubile». Granieri (Unaprol): «un nuovo modello per difenderci dalle aggressioni commerciali». Tabano (Federolio): «gli amici della produzione vanno aiutati, noi abbiamo bisogno di un maggiore quantitativo di olio».  
Visite: 3100

Un biosensore portabile per la diagnosi rapida della Xylella

Un dispositivo capace, grazie alla sua elevata sensibilità e portabilità, di diagnosticare in tempi rapidi la presenza del batterio Xylella negli olivi. Un biosensore innovativo che costituisce un importante passo avanti verso la diagnostica in-situ.E’ il frutto del lavoro di un gruppo di ricerca congiunto tra Università del Salento e Cnr Nanotec di Lecce i cui risultati sono stati pubblicati in questi giorni su Scientific Reports, rivista del gruppo Nature. Come hanno spiegato due degli au
Visite: 2060

Xylella: in Puglia insetticidi, abbattimenti e mobilitazione Cia

Il batterio Xylella fastidiosa si sta avvicinando agli oliveti della Terra di Bari e la produzione dell’olio pugliese potrebbe calare del 60% per effetto delle infestazioni di Xylella e di alcune gelate, con conseguenti perdite intorno al miliardo di euro.E’ quanto annunciato ieri in un articolo del Sole 24 Ore in cui viene ricordato che la Regione Puglia qualche giorno fa ha chiesto al Governo un decreto legge immediato per accelerare le procedure di abbattimento degli olivi infetti e ha va
Visite: 1664

Xylella: mentre colpisce la Corsica, al via in Puglia i reimpianti

L’epidemia della Xylella fastidiosa continua ad espandersi a macchia d’olio. Tra le nuove aree colpite c’è la Corsica, dove ha colpito lecci e olivi, destando non poche preoccupazioni nell’associazione dei coltivatori corsi, dal momento che l’olivicoltura, con un giro d’affari intorno a 3 milioni di euro, è un comparto significativo dell’agricoltura dell’isola. Anche se, per il momento, come spiegato nei giorni scorsi da Agrisole, non sono stati toccati uliveti produttivi, ma s
Visite: 1524

Oli d’oliva in Ue: export -5%, import +70% (grazie a Tunisia). Ok l’Italia

Le quantità di oli d’oliva dell’Unione europea venduti in Paesi extra-europei nell’annata 2017-18 si ridurranno di circa il 5% rispetto all’anno scorso, passando da 558 mila a 531 mila tonnellate. Un risultato che dipenderà in gran parte da un calo produttivo pari a circa -14% in volume da parte della Spagna, il maggiore produttore ed esportatore mondiale. Mentre la forte ripresa dell’Italia, che dovrebbe registrare quest’anno livelli produttivi raddoppiati rispetto alla disastrosa