Visite: 2864

Il vischio della buona fortuna

L'usanza, rigorosamente da rispettare, è il bacio di buon auspicio nel periodo di Natale sotto il vischio bianco, Viscum album. Piccolo cespuglio sempreverde, parassita, vive a spese dell'acqua e dei sali minerali delle piante che lo accolgono: pioppi, tigli, olmi, meli e anche alcune conifere. Il vischio quercino invece, quello con le bacche gialle dai riflessi dorati, predilige le grandi querce. Entrambi non possiedono normali radici, ma piccoli organi assorbenti che si inf
Visite: 2348

Gennaio: anno nuovo orto nuovo

Dalla seconda metà di gennaio è possibile infatti prepararsi alla semina delle varietà di cui si desidera raccogliere i frutti durante i mesi successivi come basilico, carote, cipolle, crescione, lattuga, melanzane, peperoni, pomodori, prezzemolo, radicchio, ravanelli, rucola o sedano. Nelle regioni dal clima rigido sarà opportuno effettuare la semina in semenzaio. Proprio per ciò che riguarda la protezione dal gelo, si dovrà porre particolare atten
Visite: 2524

‏Dicembre, consigli di Floraviva: seminare decembrino vale meno d'un quattrino

Così recita il detto per quanto riguarda la semina dei cereali e niente di giusto potrebbe essere consigliato: in questo periodo essi crescerebbero a stento. La semina deve essere, infatti, effettuata durante i mesi autunnali, in modo tale che, in dicembre, dovrebbe esserci già la terza foglia. A causa delle poche ore di sole, le giornate di lavoro all'aperto si accorciano, ma possiamo ancora dedicarci alla conclusione delle arature dei terreni pesanti per esporli all'
Visite: 2404

Un cavolo nell'orto

Nella stagione fredda, l'orto continua a dare frutti. L'orto non tradisce: in ogni momento dell'anno ha qualcosa da offrire, ed è questo che impressionava maggiormente i nostri antenati. Inoltre, l'orto ha una produttività altissima, perchè gode della vicinanza delle case. con tutti gli avanzi domestici che si trasformano in prezioso concime. Oggi ce ne rendiamo meno conto, perchè anche i campi (aiutati da dosi spesso eccessive di concimi) produco
Visite: 2288

Frutti e fiori sul balcone: un agrume da difesa

Si chiama arancio trifogliato - Poncirus trifoliata - ed è un piccolo agrume. Cresce rapidamente e può resistere fino a -15°C. I rami hanno lunghe spine appuntite che lo rendono pianta da "difesa". I frutti sono piccoli, gialli e molto acidi, appaiono a novembre e si possono mettere a dimora, tagliati a metà in un vaso, in Luna crescente, per poi diradare con cautela a primavera le nuove piantine. Una vera stranezza è la varietà "Mostruo