Giugno: i consigli per orto, giardino, frutteto e vigneto

Visite: 560

In campagna l’irrigazione e il diserbo sono le principali operazioni agricole. Secondo l’andamento
stagionale, a fine mese inizia la mietitura del grano e dell’orzo. Si seminano il miglio e il grano saraceno. La tempestiva lavorazione delle stoppie permette la semina del mais a ciclo breve. In presenza di pustole sul fogliame delle barbabietole da zucchero, è necessario intervenire con trattamenti anticercosporici.
Nel frutteto prosegue la potatura verde su drupacee e l'eliminazione dei polloni da susini e castagni. Bisogna anche ripetere i trattamenti fitosanitari eseguiti a maggio.
Nell'oliveto bisogna eseguire la potatura di produzione, la spollonatura e il diserbo delle infestanti.
Nel vigneto proseguono i trattamenti contro la peronospora e la tignola, ma bisogna fare attenzione alle piogge, che possono nuocere all’allegagione dell’uva.
Nell'orto si seminano a dimora bietola, basilico, barbabietole, lattuga, prezzemolo, cetrioli, fagiolini, ravanelli, broccoli, carote, cavolo nero. In semenzaio invece cavoli cappucci, cavolfiori, cavoli rapa, verza, porro, sedano. Controllare i tutori per le piante in sviluppo, pacciamare e irrigare. Si cimano angurie, pomodori, meloni, cetrioli e melanzane.
In giardino bisogna portare fuori le piante d’appartamento e metterle al riparo in zone semiombrose. Eliminare le rose sfiorite, recidendo il ramo sino al di sopa di una foglia intera a 5
foglioline. Si piantano bulbose a fioritura autunnale: amarillis, lilium, colchicum, scilla.

Meteo
La rimonta dell'anticiclone africano garantirà una maggior stabilità atmosferica e un deciso aumento delle temperature rispetto al mese precedente. L'estate quindi dovrebbe definitivamente approdare sull'Italia regalando giornate soleggiate ed i primi caldi di stagione da Nord a Sud.

Redazione