Visite: 3396

Aprile si colora di fiori

Tutte le piante sono in piena vegetazione e si ricoprono di fiori e colori. Per quanto il clima di questo mese sia mite, occorre comunque fare attenzione alle gelate tardive e valutare il tempo per tutte le lavorazioni.  Nell'orto è ancora necessario vangare e sarchiare accuratamente il terreno: si rincalza la patata e si predispongono i tutori per il pisello rampicante. Si possono poi mettere a dimora cavoli, insalate, porri, ravanelli, barbabietola e cipolle. In vasetto o in semenzaio prote
Visite: 2576

Marzo cambia sette cappelli al giorno

  Il detto ci ricorda che questo mese è davvero capriccioso: le condizioni meteorologiche variano infatti molto facilmente e c'è il rischio che possano ritornare basse temperature e gelate, cause del rinvio dei lavori di semina e trapianto. Se il tempo comunque ce lo consente possiamo proseguire con la semina della barbabietola e iniziare quella di mais, girasole e soia. Nell'orto ci apprestiamo, già ad inizio mese, a preparare le prode per le nuove sem
Visite: 2580

Febbraio: la natura inizia a risvegliarsi e chiede le prime attenzioni

  I prati in questo mese cominciano a riprendersi e richiedono lavoro: nelle aree infestate dal muschio si distribuisce una soluzione di solfato di ferro o solfato ferroso. Si arieggiano poi le superfici erbose e si eseguono le prime concimazioni. Dove si rivela necessario, si procederà alla trasemina. Anche nell’orto ci si dedica alla lavorazione del terreno e alla concimazione di base. Si rincalza il pisello seminato in autunno e si fa pregermogliare la patata destin
Visite: 3404

Gennaio, mese di programmazione verso le nuove semine

    A gennaio ci si può facilmente dedicare alla programmazione delle future semine e piantagioni. Nell'orto, infatti, si progetta la disposizione degli ortaggi sulle prode e si effettua la concimazione di base. Si possono piantare cipolle, aglio e scalogni. Si seminano, invece, in semenzaio riscaldato: basilico, melanzana, peperone, pomodoro; a dimora in coltura protetta: agretto, rucola e ravanello; in vasetti riscaldati: cetriolo e melone. Verso fine mese si
Visite: 2412

A dicembre potature e controlli in attesa di riprendere i lavori

A dicembre le giornate sono brevi e i lavori all'aperto sono fermi: l'inverno non concede troppo all'orto. Se il terreno è asciutto si possono però terminare le arature dei terreni pesanti per esporli all'azione del gelo. Si possono pulire i fossati e le scoline e controllare i magazzini, i macchinari e le attrezzature in generale. All'aperto, nell'orto, si interrano agli, bulbilli di cipolla e zampe di asparagi. Si imbiancano invece cardi, sedani, po