Al via ciclo di webinar dell’Accademia dell’olivo e dell’olio

Visite: 632

Dai nuovi approcci normativi e tecnologici alla qualità degli oli di oliva sino alle tecniche per la gestione sostenibile del suolo in olivicoltura.
L' Accademia nazionale dell'olivo e dell'olio di Spoleto organizza a partire da oggi, per la primavera - estate  2021, un primo ciclo di seminari a distanza su temi di grande interesse per la filiera. I seminari telematici sono tenuti da uno a tre relatori coordinati da un esperto dell'argomento, hanno durata compresa tra una e due ore e prevedono la possibilità di domande al termine della presentazione.
La partecipazione è gratuita, ma bisogna registrarsi preventivamente ad ogni singolo seminario per poter ricevere il codice di accesso. Questo il link.

PROGRAMMA
30 Aprile, ore 15:30
Nuovi approcci analitico normativi e tecnologici e qualità degli oli di oliva.
Conte L. , Presidente Società Italiana Sostanze Grasse e Servili M., Università di Perugia,
organizzato congiuntamente con  Società Italiana Sostanze Grasse;
14 Maggio ore 15:30
Sequenziamento del genoma dell'olivo: stato dell'arte e prospettive future.
Carbone S., CREA-OFA, Muleo R. Università della Tuscia e Morgante M. Università di Udine;
28 Maggio ore 15:30 di olivo
Caratterizzazione ed importanza della fioritura dell'olivo:
“Olive tree flower quality”
Rapoport H.F., CSIC Cordoba
“Relazioni qualitative e quantitative tra fiori e frutti di olivo”
Rosati A., CREA - OFA Spoleto
15 Luglio ore 15:30
Gestione sostenibile del suolo in olivicoltura.
“Tecniche colturali per la sostenibilità dell'oliveto”
Lodolini E.M., CREA-OFA Roma
“Interazione fra radici dell'olivo e residui organici: fertilità e stanchezza del suolo”
Neri D., Università Politecnica delle Marche , Vignozzi N., CREA - AA Firenze;
“Indicatori di biodiversità nel suolo”
Simoni S., Centro di ricerca Difesa e Cerificazione, CREA Firenze
organizzato congiuntamente con il gruppo di lavoro "Olivo e Olio" della Società dell'Ortoflorofrutticoltura Italiana (SOI).

Redazione