Questo fine settimana il giardinaggio internazionale a Murabilia sulle mura di Lucca

in Notizie
Visite: 1696

L’edizione 2019 di Murabilia sulle mura di Lucca dall’8 al 9 settembre si annuncia la più ricca di sempre. Per gli amanti di piante, giardini, vita all’aria aperta e atmosfere naturali è pronto un menu assolutamente speciale, con la complicità del tema di questa 19a edizione, Sguardi a Oriente: Giappone. Non può essere diversamente, visto che il Giappone, i suoi giardini, la sua flora e il suo culto della natura offrono ricette originali e straordinarie per accontentare tutti i palati. Il prossimo venerdì, dunque, e per tutto il fine settimana del 7 e 8 settembre, Lucca sarà al centro dell’attenzione nazionale con le appetitose proposte messe a punto dall’organizzazione di Lucca Crea srl, la società del Comune che da quest’anno è subentrata ad Opera delle Mura nell’organizzazione della manifestazione.


Ottimo appetizer anche per chi semplicemente transita attorno alle mura di Lucca e si lascia catturare dalla curiosità, i cinque giardini dimostrativi sul tema Riflessioni: spunti per il giardino allestiti da vivaisti e progettisti invitati a esprimere un’idea contemporanea di verde ornamentale. Saranno dislocati sugli spalti tra Baluardo San Regolo e Baluardo La Libertà, dove si potranno ammirare anche gli attrezzi agricoli giganti forgiati dal fabbro camaiorese Giuseppe Barsi per la mostra Gulliver contadino.
Piatto forte di Murabilia 2019 saranno naturalmente gli eventi sul tema del Giappone. Si inizia con una esposizione di piante giapponesi, si prosegue con mostre di fotografie e di illustrazioni tradizionali del pino, di origami, di pesciolini da collezione (medaka), di bandiere della festa giapponese dei bambini che rappresentano carpe koi beneaugurali. Tutto condito con workshop di ikebana per imparare l’arte antica del Sol Levante di allestire i fiori recisi e con la colonna sonora di musiche tradizionali giapponesi arrangiate per fisarmonica e elettronica dal Duo Symbiosis.
I visitatori di palato fine apprezzeranno come contorno della mostra mercato esclusive conferenze sul tema, a cominciare dal venerdì pomeriggio, quando si parlerà dei funghi Reishi, Shiitake e Maitake, attualmente al centro dell’attenzione internazionale perché sembrano avere eccellenti proprietà alimentari e curative. Per sabato mattina sono previste ben tre conversazioni sul filo del Giappone e della natura del Sol Levante. Una, tenuta dall’ospite inglese Connor Smith, riguarderà le piante giapponesi nel giardino botanico di Edimburgo, un’altra del maestro giardiniere televisivo Carlo Pagani tratterà le piante dei nostri giardini che sin dal nome scientifico ricordano il Giappone, mentre la terza sarà un divertente Medaka Japan Tour che racconta il pizzico di follia con cui i giapponesi collezionano simpatici pesciolini in base al loro colore. Pare che il contagio abbia raggiunto l’Italia: a Murabilia infatti si svolgerà il terzo contest Medaka con il coinvolgimento degli appassionati di tutta Italia.



Grande attesa tra i giardinieri appassionati per le conferenze del pomeriggio di sabato, tenute da ospiti di assoluto prestigio. Il cacciatore di piante e vivaista gallese Bleddyn Wynn-Jones parlerà alle ore 16,30 dei generi Aspidistra e Rhodea, piante di squisita origine giapponese a cui saranno dedicate due esposizioni, e un’ora dopo l’americano cacciatore di piante, vivaista e scrittore Daniel J. Hinkley raccoglierà il testimone per raccontare le proprie esperienze di scoperta e coltivazione delle piante giapponesi. Per chi ha difficoltà con la lingua inglese, sarà attivo un servizio di traduzione istantanea. In lingua italiana, invece, la conversazione tenuta alle 18,00 da Maria Cristina Pasquali, che ha fatto ricerche su due piante giapponesi ormai considerate infestanti in Italia e tuttavia interessanti come piante alimentari e medicinali, Reynoutria japonica e Pueraria lobata.



Per il menu della 19a edizione di Murabilia sono state confezionate anche gustose pietanze di altro genere, dagli assaggi nient’affatto metaforici di pomodori di tutto il mondo agli ortaggi di cartapesta da ammirare, alla consueta mostra di illustrazione botanica della sezione Botalia, sino ai laboratori per grandi e bambini. Ai visitatori più giovani è dedicata la sezione Young Gardening e per quelli ancora più giovani, dai 3 ai 12 anni, ci sarà Murabilina, la Murabilia dei bambini, sabato 7 e domenica 8 settembre al pomeriggio dalle 14,30 alle 18. Per loro tante attività e tanti stimoli a misura di giovani visitatori da sensibilizzare alla natura e da avviare al mondo del giardino e dell’orto. Chi di loro vorrà impegnarsi potrà contribuire alla realizzazione di un grande hotel per insetti in legno riciclato e materiali naturali, che verrà poi dislocato stabilmente nell’orto botanico di Lucca. Per tutti i piccoli sarà garantita, come per gli adulti, la visita guidata degli stand della manifestazione e la presentazione di libri per l’infanzia sul tema del verde. E in menu non potrà mancare il dessert sotto forma di una merenda creativa offerta ai piccoli giardinieri.



Tra un pizzico di letteratura con la presentazione di novità librarie di giardinaggio e proposte golose di piante rare e introvabili da acquistare per le nuove piantagioni autunnali, il menu di Murabilia 2019 aggiunge una sfiziosa ciliegina sulla torta per giardinieri incalliti (e anche per i visitatori patiti di fitness): lezioni di ginnastica posturale per giardinieri, per imparare a sollevare vasi, inginocchiarsi a togliere erbacce, allungarsi a cogliere frutta senza indolenzirsi. Appuntamento all’orto botanico il sabato e la domenica, alle ore 11,00 e alle 16,00 con un’insegnante specializzata molto comunicativa e convncente. Quest’anno Murabilia celebra il mondo delle piante e dei giardini anche così, pensando alla salute e a benessere nel verde e grazie al verde.

Redazione