Brevi

Visite: 2264

Florovivaisti Campani: grazie alla Diocesi per il no ai fiori artificiali

«Scelta che va nella direzione giusta». Così il presidente del Consorzio Produttori Florovivaisti Campani Vincenzo Malafronte ha commentato la recente decisione della Diocesi di Napoli di vietare i fiori artificiali nelle Arciconfraternite. «Una scelta che mai come in questo momento – ha dichiarato Malafronte - ha una valenza duplice: da una parte per salvaguardare la salute dei cittadini, i fiori artificiali che ornano in modo permanente le sepolture diventano ricettacolo di polvere e di
Senatore Patrizio La Pietra
Visite: 2004

Intesa banche-vivaisti: la chiede senatore della Commissione Agricoltura

«Un protocollo di intesa fra le aziende del settore vivaistico e il mondo bancario per affiancare agli strumenti messi in campo dal Decreto Liquidità con ulteriori azioni finanziarie per sorreggere il comparto». E’ la proposta per far fronte alla crisi per l'epidemia di Coronavirus avanzata dal senatore pistoiese Patrizio La Pietra, membro della Commissione Agricoltura del Senato, a seguito di un recente incontro in videoconferenza con rappresentanti delle associazioni di categoria dell’
Visite: 2244

Riapre domani la platea del mercato di fiori di Pescia

Riapre in via sperimentale da domani, giovedì 30 aprile mattina, la platea di vendita del Mercato di fiori e piante della Toscana - città di Pescia (Mefit), che per la prima volta dopo 92 anni di storia era stato chiuso per oltre due mesi a causa dell’epidemia da Coronavirus. E il sindaco di Pescia Oreste Giurlani ci mette la faccia: «ci assumiamo la responsabilità, ma la sicurezza sarà massima».Si comincia con due aperture, il giovedì e il lunedì, dalle 5 alle 8 della mattina, con l
Il presidente del consiglio Conte
Visite: 43952

Risveglio green: sì a tutte le attività di cura del verde, sì a fiorai e garden

La fase 2 dell’azione di governo in risposta all’emergenza Covid-19 si tinge di verde fiorito. Il Dpcm del 26 aprile 2020 presentato ieri sera tardi dal presidente Giuseppe Conte sblocca definitivamente, a partire dal 4 maggio, anche i due segmenti finali della filiera florovivaistica (salvo maggiori restrizioni imposte a livello regionale).  Vale a dire, da un lato, dà il via libera completo alle attività dei manutentori del paesaggio (giardinieri professionisti e imprese del verde
Visite: 7380

Mercati dei fiori: urge piano da 800 milioni per salvare la filiera

Per il salvataggio del florovivaismo italiano è necessaria «la convocazione di un tavolo nazionale per stilare un piano di misure straordinarie del valore di circa 800 milioni di euro con l’obiettivo di preservare l’operatività della filiera». A tanto ammonta infatti la stima del danno fin qui subito dalla filiera floricola a seguito dell’epidemia da Coronavirus. A sostenerlo è una lettera congiunta, «in rappresentanza del comparto florovivaistico nazionale costituito da mercati, di