Un fiore per...

Visite: 7780

Un fiore per...la Bilancia

Quale è il fiore scelto per il segno della Bilancia (23 settembre – 22 ottobre), il terzo passaggio del nostro itinerario fra oroscopo e fiori? Tra le varie tesi di fonti diverse, anche stavolta Floraviva ha scelto la stessa strada di Marianna Tognini su Donna Moderna, tenendo conto però di quanto specificato da Italian Flora, che distingue un fiore per ciascuna decade: la prima, dal 23 settembre al 2 ottobre, sotto l’influenza della luna, è associata alla verbena, che nel linguaggio dei
Visite: 5036

Una pianta per… Moritz Mantero

Al presidente di Orticolario, la manifestazione sul «giardinaggio evoluto» di Cernobbio sul Lago di Como, è stata intitolata una pianta. Si tratta di una cultivar di Psidium guajava, denominata appunto L. ‘Moritz Mantero’: una mutazione compatta e nana avvenuta circa 15 anni fa nei vivai di Natale Torre a Milazzo. Natale ha provveduto a selezionarla con cura, ma non l’ha mai immessa sul mercato sino ad oggi, perché attendeva il momento opportuno che è arrivato con il settantesimo co
Visite: 8232

Un fiore per… la Vergine

E’ dedicata al segno zodiacale della Vergine (23 agosto – 22 settembre) la seconda tappa del viaggio fra oroscopo e fiori di questa rubrica di Floraviva. Anche nel caso di questo segno zodiacale, il cui elemento naturale è la terra e che si contraddistingue per razionalità, chiarezza e sincera fierezza, fonti diverse associano differenti fiori o piante. Se ad esempio Msn Lifestyle indica le ortensie e i narcisi (vedi), l’astrologo Kim Allen sceglie due piante che aiutano a dormire e ril
Visite: 9284

Un fiore per… il Leone

Inizia sotto il segno del sole il viaggio in dodici puntate fra oroscopo e piante fiorite che la rubrica “Un fiore per…” di Floraviva affronta da oggi. Un percorso in dodici tappe che farà sorridere, come di fronte a un passatempo scherzoso, chi non crede ai segni zodiacali. Ma che non deve necessariamente portare a sminuire la loro efficacia simbolica nei contesti sociali. Tanto più se essi vengono combinati al linguaggio (o linguaggi) dei fiori. Fonti diverse indicano come congeniali
Visite: 8992

Un fiore per...Pia Pera

Martedì 26 luglio, ci ha lasciati Pia Pera, scrittrice lucchese di opere di saggistica e narrativa, oltre che di traduzioni (soprattutto dal russo). La sua dolce penna ha saputo descrivere i giardini e le piante con amorevole attenzione e piacere intellettuale. Noi la ricordiamo oggi con il fiore che "VerdeMura", manifestazione lucchese di giardinaggio, le aveva dedicato lo scorso aprile: la camelia "Pia Pera". Nei numerosi articoli scritti per il mensile "Gardenia" Pia ha saputo dar vita a un