Toscana: prima in Italia per la produzione di piante

in Notizie
Visite: 952

Secondo quanto comunicato dalla Regione, la Toscana rappresenta, con il 15% della produzione lorda vendibile florovivaistica nazionale, la prima in Italia per la produzione complessiva di fiori e piante ornamentali. Anche a livello Europeo la Toscana riveste una posizione di rilievo, contribuendo per il 6% alla formazione della produzione florovivaistica complessiva dell'Unione.

Il florovivaismo rappresenta circa il 30% della produzione lorda vendibile dell'intero settore agricolo della Toscana, con una superficie di 7.457 ettari, ripartiti tra vivaismo (6.407 ettari e floricoltura (1.050 ettari). L'attività vivaistica ornamentale è concentrata nella Valle dell'Ombrone Pistoiese e interessa oltre 5.200 ettari, 1.500 aziende e 5.500 addetti.
Le tipologie produttive realizzate dal comparto sono diversificate: conifere, alberi ornamentali a foglia caduca, arbusti a foglia caduca rampicante ed altri arbusti rose e categorie particolari come le palme e le acidofile (camelie, azalee e rododendri).
«Tra le tipologie produttive - spiega la Regione - le conifere occupano senz'altro un posto di primo piano fra le piante arboree ornamentali. La produzione è ripartita in: 1.420 ettari di alberi a foglia caduca; 1.350 ettari di conifere; 1.600 ettari di alberi e arbusti sempreverdi; 100 ettari di rose; 380 ettari di rampicanti e 350 ettari di alberi a foglia caduca».
Per quanto riguarda lL'attività floricola, invece, questa è più dispersa sul territorio regionale ma offre tutte le tipologie commerciali di prodotti ornamentali: fiori recisi (lilium, crisantemi, gerbere), fronde recise (ruscus, eucaliptus), piante verdi e fiorite in vaso (stelle di Natale, gerani, crisantemi), acidofile (azalee, camelie, ortensie).
«La Toscana - spiegano in Regione - è leader indiscussa in Italia per la qualità e qualità dei prodotti ornamentali. Il vivaismo ornamentale, che ha la sua culla nella piana pistoiese, oggi rappresenta la punta di diamante del settore e si estende in altre aree della regione, quali le province di Arezzo. In Toscana si possono trovare fiori e piante ornamentali provenienti da tutte le zone del mondo, da quelle tropicali coltivate in ambienti protetti a quelle dei climi freddi allevate nelle zone più interne e sulla montagna appenninica, a quelle tipiche del clima mediterraneo nelle aziende situate nella parte costiera e in quella meridionale. Il florovivaismo toscano soddisfa una domanda estremamente diversificata del consumatore, dalle grandi alberature agli arbusti alle piante in vaso, fiorite e non, alle specie da fiore e da fronda recisa».

Redazione