Eima Bologna: parte domani la mostra delle macchine agricole

in Notizie
Visite: 832

Domani parte a Bologna la 43esima edizione di Eima, Esposizione Internazionale di Macchine per l’Agricoltura e il Giardinaggio, rassegna a cadenza biennale promossa dal 1969 da FederUnacoma (Federazione Nazionale Costruttori Macchine per l’Agricoltura).

Visto il successo del 2016 e i padiglioni rinnovati, quest'anno sono attesi circa 300mila visitatori da oltre 140 Paesi. Sono 1950 le aziende che hanno deciso di esporre ad Eima e rappresentano 49 paesi; 50mila sono i modelli di macchine e attrezzature esposti, 14 i settori espositivi, 1.100 le voci merceologiche e 80 le delegazioni estere da 70 Paesi. La fiera durerà fino all'11 novembre e sarà ricca di eventi ed iniziative collaterali come le assemblee di categoria o i momenti di formazione per i giovani
Eima Green (giardinaggio), Eima Componenti, Eima Energy (tecnologie per la gestione delle biomasse a fini energetici), Eima Mia (multifunzionalità) e Eima Idrotech (irrigazione) sono i cinque saloni specializzati.
Alessandro Malavolti, presidente di FederUnacoma, spiega che «Tra le rassegne della meccanica agricola, Eima International è quella più ‘globale’ poiché accoglie operatori da circa 150 Paesi. Per mantenere questo posizionamento deve confermarsi ricchissima di modelli e soluzioni tecnologiche capaci di rispondere alle esigenze di ogni tipo di agricoltura. Abbiamo lavorato per garantire questa ricchezza merceologica e aspettiamo riscontri positivi. Una rassegna come la nostra costituisce non soltanto una grande vetrina promozionale e commerciale, ma anche una rappresentazione ‘scenografica’ della meccanica agricola, un settore vincente che merita molta più attenzione anche da parte della politica».

Redazione