Dalla Regione contributi per l’acquisto di animali di interesse zootecnico

in Notizie
Visite: 552

Confagricoltura Pistoia illustra il bando della Regione Toscana per il sostegno all'acquisto e all'impiego di animali di interesse zootecnico iscritti nei libri genealogici: dai requisiti dei beneficiari alle modalità di presentazione delle domande. Scadenza 1 novembre 2021.

Al via il bando annualità 2021 della Regione Toscana per il sostegno in regime “de minimis” all'acquisto e all'impiego di animali di interesse zootecnico iscritti nei libri genealogici.
A renderlo noto è l’ufficio tecnico di Confagricoltura Pistoia che sottolinea che i beneficiari del contributo sono gli imprenditori agricoli singoli e associati ai sensi dell’articolo 2135 del c.c. che allevano specie e razze di interesse zootecnico bovine, ovine, caprine, bufaline, equine, asinine, suine, titolari di partita IVA e iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura.
I richiedenti, specifica la nota che riprende il decreto regionale, devono condurre un allevamento in selezione di capi della stessa razza dei riproduttori acquistati, ad eccezione della costituzione in allevamenti preesistenti di un nuovo nucleo di selezione, da iscrivere prima della liquidazione del sostegno. Il nuovo nucleo di selezione deve avere una consistenza di almeno tre U.B.A.
Per la specie ovina sono ammessi anche gli allevamenti con capi non in selezione, della stessa razza (come registrati in Banca Dati Nazionale dell’anagrafe zootecnica - BDN) dei riproduttori acquistati.
Fanno eccezione i riproduttori maschi della specie equina, per i quali l’allevamento di destinazione può essere di soggetti di razza diversa da quella del riproduttore acquistato, purché l’utilizzo di un riproduttore maschio di razza diversa da quella delle fattrici sia previsto dal regolamento del libro genealogico della razza della fattrice medesima.
Il capo oggetto di contributo deve avere il certificato genealogico inserito nel fascicolo aziendale sul Sistema Informativo di ARTEA.
Riguardo alla forma di sostegno, il contributo è erogato come contributo in conto capitale per l’acquisto di riproduttori iscritti ai rispettivi libri genealogici (LL.GG) di razza, secondo la normativa vigente, solo per le razze indicate nel bando.
Per ulteriori dettagli sui tipi di contributi e sulle modalità di presentazione delle domande, da effettuare tramite modulo telematico ARTEA entro l’1 novembre 2021, consultare la nota di Confagricoltura Pistoia qua.

Specie e razze autoctone finanziate

SPECIE RAZZA
Bovina Chianina, Maremmana, Garfagnina, Mucca Pisana, Calvana,
Pontremolese, Romagnola
Ovina Massese, Appenninica, Pomarancina, Zerasca, Garfagnina
bianca, Pecora dell’Amiata
Caprina Capra della Garfagnana, Capra di Montecristo
Suina Cinta senese
Equina Maremmana, Monterufolina, Appenninica, Bardigiana
Asinina Amiatina

 

Redazione