Dal laboratorio al campo: come accelerare l’innovazione in agricoltura?

in Notizie
Visite: 924

Il 13 aprile incontro online sul tema “Lab to Farm, dal laboratorio al campo. Quale innovazione per l’agricoltura italiana?” organizzato da Confagricoltura e Federchimica Assobiotec. La prima parte è dedicata alle condizioni dell’innovazione, con esponenti di spicco del mondo della ricerca. La seconda affronta le prospettive politiche ed economiche del trasferimento tecnologico. Conclusioni del sottosegretario alle Politiche agricole Battistoni.

L’agricoltura italiana deve urgentemente confrontarsi con il concetto di resilienza, intesa come capacità di un settore economico di prevenire, resistere, assorbire, adattarsi, rispondere e riprendersi in modo positivo di fronte ai rischi e ai momenti di crisi. Così da poter affrontare sempre meglio le emergenze che si presenteranno, compresa l’epidemia di Covid-19, che non è ancora finita.
Confagricoltura e Federchimica Assobiotec organizzano domani 13 aprile, dalle ore 10,30 alle 12,30, un incontro online sul tema “Lab to farm, dal laboratorio al campo. Quale innovazione per l’agricoltura italiana?” per analizzare la questione di come una rapida ed efficiente integrazione della ricerca e dell’innovazione - soprattutto nell’ambito delle scienze della vita e delle più recenti tecniche applicate alla genetica vegetale - possa contribuire a rafforzare la resilienza del sistema agricolo nazionale, a beneficio dei produttori, della filiera agroalimentare, dell’ambiente e dei consumatori.
L’appuntamento si svolgerà in streaming sulla piattaforma Webex e sarà moderato dal direttore della rivista “Materia Rinnovabile” Emanuele Bompan. Per iscriversi e partecipare cliccare qua oppure chiedere informazioni a questi due indirizzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Programma

10.30 - 11.20 “Prospettive di ricerca e innovazione”
Cosa possiamo aspettarci dalla ricerca e quali condizioni si devono verificare perché l’innovazione passi rapidamente dal laboratorio ai campi?
Intervengono:
Luigi Cattivelli, direttore del Centro di ricerca per la genomica e la bioinformatica - CREA – Ministero delle politiche agrarie, alimentari e forestali
Mario Pezzotti, Dipartimento di Biotecnologie, Università degli Studi di Verona - Dirigente del Centro Ricerca e Innovazione, Fondazione Edmund Mach
Fabio Veronesi, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, Università degli Studi di Perugia – Membro del panel GMO, EFSA European Food Safety Authority

11.20 - 12.10 “Prospettive politiche ed economiche”
Quali misure è necessario mettere in atto per assicurare un trasferimento tecnologico efficace dal laboratorio al campo, passando per la possibilità di sperimentare senza vincoli eccessivi? Quali risorse e quale contesto operativo per la ricerca?
Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura
Riccardo Palmisano, presidente di Federchimica Assobiotec
Angelo Riccaboni, presidente Fondazione PRIMA (Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area)
Herbert Dorfmann, Deputato al Parlamento Europeo - Commissione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale

Conclusioni
Francesco Battistoni, sottosegretario di stato alle Politiche agricole, alimentari e forestali

Redazione