Aiph, l’organizzazione mondiale del florovivaismo, lancia Flormart come fiera internazionale

in Notizie
Visite: 1364

L’Associazione internazionale dei produttori del florovivaismo (Aiph) ha riconosciuto ufficialmente Flormart quale fiera internazionale di settore. Aiph promuoverà la partecipazione delle aziende associate di tutto il mondo all’edizione 2018 del salone padovano, in cui sarà lanciato un premio su piante e alberi, piante giovani, sostenibilità e innovazione. Andrea Olivi: «un pilastro fondamentale per lo sviluppo futuro della mostra e opportunità di networking su scala internazionale». 
 

L’organizzazione mondiale dei produttori del settore florovivaistico (International Association of Horticultural Producers, in sigla Aiph) ha dato il suo via libera ufficiale a riconoscere Flormart “fiera internazionale del florovivaismo di classe D”, secondo quanto previsto dal regolamento di Aiph. La prossima edizione di Flormart, il salone del florovivaismo, architettura del paesaggio e infrastrutture verdi di Padova, che si terrà dal 19 al 21 settembre 2018, si preannuncia così sempre più internazionale e dovrebbe ospitare quindi, accanto agli espositori del settore vivaistico ornamentale italiani, un numero maggiore di produttori provenienti dall’estero, un po’ come accadeva ai tempi d’oro della manifestazione.
A comunicare la notizia nei giorni scorsi alla stampa è stata Aiph stessa, che ha precisato che il via libera al ruolo internazionale di Flormart è stato deciso dall’assemblea generale del 26 settembre (tenutasi a Taichung nell’ambito del 69° congresso annuale dell’organizzazione) e che Aiph promuoverà attivamente la partecipazione dei suoi membri di tutto il mondo all’evento fieristico padovano. Il segretario generale di Aiph Tim Briercliffe e il presidente di Geo Spa (la società che organizza Flormart) Andrea Olivi, come è riportato nel comunicato, hanno poi siglato il 18 ottobre a Padova un accordo che prevede l’affiliazione di Flormart ad Aiph.
«Aiph è lieta di aver dato l’approvazione a Flormart, che è adesso la seconda fiera ad aver ottenuto tale riconoscimento - ha dichiarato Tim Briercliffe -. Non vediamo l’ora di sostenere la fiera nel 2018 e di aiutare così questo evento in rapida crescita a crescere ulteriormente e a diventare ancor più internazionale».
Flormart prevede di realizzare nella prossima edizione un padiglione dell’innovazione in cui le aziende potranno mostrare nuovi sistemi e tecnologie di produzione per l’agricoltura smart, la rigenerazione urbana e progetti di città verdi e sostenibili. Inoltre verrà lanciato un nuovo premio incentrato su piante e alberi, piante giovani, sostenibilità e innovazione, organizzato in collaborazione con Aiph.
«La nostra missione – ha commentato Andrea Olivi - è sostenere l'industria orticola migliorando la qualità, la sostenibilità e l'innovazione nelle aziende. Lavoriamo su un progetto continuativo di promozione del settore per tutto l'anno. Organizzeremo diversi eventi incentrati sulla riqualificazione urbana in Italia insieme al Ministero dell'Ambiente italiano per migliorare la comunicazione sulle infrastrutture verdi nelle città. Durante l'anno verranno organizzati incontri di lavoro per aziende italiane e straniere in paesi esteri selezionati per sviluppare opportunità di mercato. Credo che la partnership con Aiph rappresenti un pilastro fondamentale per lo sviluppo futuro della mostra e opportunità di networking su scala internazionale». 

Redazione