A Pisa “Fior di città 2020” fra verde urbano e tutela ambientale

in Notizie
Visite: 1060

Dal 18 al 20 settembre alla Stazione Leopolda l’11^ “Fior di città” o “Pisa in fiore”. Tra le sezioni della manifestazione, una mostra mercato florovivaistica, una mostra di bonsai e un programma di appuntamenti divulgativi in varie aree tematiche, fra cui Expo, Art, Edu, Junior, Tour. Domani Lucia Cuffaro di Uno Mattina presenterà anche piante “mangia smog” per migliorare la qualità dell’aria. Ingresso libero.

La tutela della natura e la cura del verde in ambito urbano. Questa la tematica affrontata dall’undicesima edizione di “Fior di città 2020”, in programma da domani a domenica 20 settembre nel piazzale e nel salone storico della Stazione Leopolda di Pisa: domani dalle 15 alle 20, sabato 19 a domenica 20 settembre dalle 9 alle 20.
La manifestazione, a ingresso libero e organizzata da Fondazione Pisa, Sistema Museale d’Ateneo dell’Università di Pisa e Museo delle Navi Antiche di Pisa, prevede fra le varie sezioni una mostra mercato con «una selezione di 30 aziende florovivaistiche provenienti dall’intero territorio nazionale, che esporranno piante fiorite, aromatiche, acquatiche, carnivore, succulente, rampicanti, da frutto, da orto, arboree, rare e insolite». All'interno della Leopolda storica sarà allestita anche una mostra intitolata “Orizzonte Bonsai” con esemplari provenienti dall’Italia e dell’estero: «la mostra comprende bonsai di essenze mediterranee, piante da fiore, bambù, erba, felci, muschio, funghi e i Suiseki, le celebri pietre lavorate dall’acqua».
Al centro di questa edizione le strategie per contrastare l’inquinamento atmosferico, l’aumento delle temperature e salvaguardare la biodiversità.
Venerdì 18 settembre alle 17 la conduttrice di Uno Mattina in Famiglia Lucia Cuffaro presenterà le pratiche più semplici ed efficaci per migliorare la qualità dell’aria e ottenere un ambiente salubre e naturale: piante mangia smog, detersivi naturali, microrganismi effettivi, lisciva di cenere, vernici eco.
Mentre sabato alle 16 il giornalista Paolo Ciampi racconterà la storia di George Perkins Marsch, diplomatico e ambasciatore delle foreste nel mondo, fornendo un allarme sui cambiamenti climatici e sulla precarietà del pianeta. E alle 18 Lorenzo Lombardi condurrà un approfondimento sul rapporto che unisce i cambiamenti climatici alla formazione dell’opinione pubblica.
Domenica il responsabile nazionale delle campagne di Greenpeace Italia Alessandro Giannì illustrerà le ultime campagne per contrastare le minacce ambientali. Completeranno il quadro i filosofi Ubaldo Fadini, Alfonso Maurizio Iacono e Manlio Iofrida presenteranno “Per un paradigma del corpo”.
La sezioni EDU e JUNIOR comprendono le attività educative e ludiche. Sabato e domenica la Vispa Teresa racconterà ai più piccoli storie morbide e fiorite. L’Associazione Ri-creas propone un’area ludica dove creare giochi con materiali di riciclo mentre Greenpeace inviterà i più piccoli a correggere gli effetti dei cambiamenti climatici con i colori.
Fra i vari eventi, anche quello della Cooperativa Sociale “Un fiore per tutti”, che organizzerà un percorso sensoriale alla scoperta delle piante aromatiche attraverso l’esplorazione delle sensazioni offerte dai mille colori, odori e sapori di queste magiche specie vegetali. Infine, l’Associazione L’Alba allestirà l’esposizione delle piante coltivate nel laboratorio di orticulturaterapia condotto da Rita La Mura (agronoma e facilitatrice sociale), interrate nelle ceramiche del laboratorio Ceramica&Psiche guidato dal maestro ceramista Enrico Messana.
La sezione TOUR intende promuovere la conoscenza delle bellezze storico artistiche della città di Pisa. Tra gli appuntamenti, sabato alle 15.30 e domenica settembre alle 10.30 sono previste visite guidate con City Grand Tour ai giardini dei quartieri di San Martino e Sant’Antonio, alla scoperta delle storie segrete del Conte Ugolino e di Mary Shelley. Da venerdì a domenica sarà inoltre possibile visitare l’Orto Botanico (vedi) e le Mura di Pisa.
Per conoscere il programma completo è possibile consultare il sito web www.pisainfiore.it.

L.S.