A Firenze il G20 Agricoltura: Open Forum, Vertice dei ministri ed eventi esterni

in Notizie
Visite: 532
G20 Agricoltura a Firenze

Al via il 16 settembre al Teatro la Pergola l’Open Forum sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale, introdotto e chiuso dal Ministro delle Politiche Agricole Patuanelli. Il Vertice dei ministri dell’agricoltura del G20 si terrà il 17 e 18 settembre, con apertura a Palazzo Vecchio con Patuanelli, il ministro dell’agricoltura dell’Arabia Saudita e il direttore della Fao. Nelle piazze manifestazioni organizzate da Agrinsieme (piazza della Repubblica) e da Coldiretti (piazza Santa Croce). Il programma dettagliato del Forum.

 
Con l’Open Forum sull’agricoltura sostenibile prenderà il via ufficialmente giovedì 16 settembre a Firenze, alle ore 14, il G20 Agricoltura a presidenza italiana. Un evento G20 organizzato dal nostro Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf), che vedrà la partecipazione dei ministri dell'agricoltura e delegati dei Paesi G20 e non, di rappresentanti delle organizzazioni degli agricoltori e delle organizzazioni internazionali e di imprenditrici e imprenditori agricoli.
Al centro del dibattito dell'Open Forum del 16 settembre, che sarà aperto e chiuso dal ministro delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli, i temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale. L'evento si comporrà di una parte introduttiva e quattro sessioni separate che verteranno su: aumento della produttività, dell'occupazione e del valore aggiunto nei sistemi agroalimentari; miglioramento delle condizioni di vita e della crescita economica inclusiva; sostenibilità ambientale; domanda di cibo in Africa. Il Forum si svolgerà al Teatro la Pergola e sarà integralmente trasmesso in streaming sul canale ufficiale YouTube del G20 (https://youtu.be/lGJkCmWo31o)
Il Vertice dei ministri dell’agricoltura si aprirà invece il 17 settembre a Palazzo Vecchio con l'intervento introduttivo del ministro Stefano Patuanelli, del ministro dell'Ambiente, acqua e agricoltura dell'Arabia Saudita Eng. Abdultahaman A. AlFadlley e del direttore generale della Fao Qu Dongyu. La “ministeriale agricoltura” porrà l'accento sul tema della sostenibilità dei sistemi agricoli e alimentari. La giornata del 17 settembre sarà articolata in tre sessioni ministeriali al termine delle quali (ore 12,10) il ministro Patuanelli e il direttore generale della FAO Qu Dongyu rilasceranno dichiarazioni alla stampa. Nella giornata del 18 settembre seguiranno la 4^ e la 5^ sessione ministeriale G20. Al termine sarà̀ adottato il comunicato finale dei ministri dell'Agricoltura del G20 sui temi discussi nel corso della presidenza italiana. Alle 12.45 si terrà la conferenza stampa finale del ministro Patuanelli, che chiuderà ufficialmente il G20 Agricoltura a presidenza italiana.
Al di fuori dei palazzi, nelle piazze di Firenze, nei quattro giorni del G20 Agricoltura le associazioni di categoria agricole organizzano esposizioni ed eventi. 
Agrinsieme, il coordinamento di Cia-Agricoltori italiani, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, allestisce in piazza della Repubblica dal 16 al 18 settembre un ampio spazio espositivo dove si terranno vari eventi. La presenza del Coordinamento sarà comune nello stand che sarà inaugurato ufficialmente giovedì 16 settembre alle ore 12, ma si amplierà con ulteriori spazi a cura delle singole organizzazioni. Agrinsieme coglierà la sfida della sostenibilità declinandola in incontri, dibattiti e momenti di confronto che animeranno lo stand «con l’obiettivo di divulgare l’impegno del settore primario su questo fronte, a garanzia di una sempre maggiore tutela del pianeta e di un’elevata qualità della produzione agricola italiana». «Le imprese e le cooperative agricole si confrontano infatti con sempre maggiore frequenza – sottolinea Agrinsieme - sui temi della produttività e della sostenibilità, prestando attenzione non soltanto alle questioni ambientali, ma anche a quelle sociali e della valorizzazione dei territori. Lo spaccato che ne deriva è di un’agricoltura competitiva, ad alto valore aggiunto, che assicura un importante presidio del territorio, a beneficio del pianeta e dei suoi abitanti».
Fra gli appuntamenti in programma, giovedì 16 settembre, alle ore 10 “Agricoltori, solidarietà e sviluppo” a cura di Cia e ASeS, e alle ore 11 “Lezioni di clima” a cura di Confagricoltura e Accademia dei Georgofili con gli istituti agrari di Firenze e Todi. Mentre venerdì 17 settembre, alle 9,30 “La salvaguardia delle foreste di fronte ai cambiamenti climatici” a cura di Confagricoltura; alle 11,30 “Innovazione nelle aree interne” a cura di Cia; alle 13 “La cooperazione e i temi del G20: per un’agricoltura sostenibile” e alle ore 16 “Usi, sviluppi e potenzialità della canapa” a cura di Copagri. Infine sabato 18 settembre, alle 10, “Agricoltura sociale: case history” a cura di Confagricoltura e Croce Rossa Italiana; alle 12 “L’uso dei droni in agricoltura: il progetto SFIDA” a cura di Copagri. 
Coldiretti porta invece “l’agricoltura che verrà” in piazza Santa Croce. Che sarà per quattro giorni, dalla mattina del 16 settembre fino alla sera del 19 settembre, «il palcoscenico dei protagonisti del cibo, tra innovazione e tradizione, nel rispetto dell’ambiente, della salute e del territorio». Nella piazza sarà presente anche un grande farmers market realizzato appositamente per il G20 dove «i consumatori insieme alle delegazioni internazionali e nazionali potranno vivere l’esperienza di contatto diretto con gli agricoltori, anche attraverso la degustazione dei prodotti e delle ricette tipiche preparate dai cuochi contadini». Senza dimenticare la solidarietà con l’iniziativa la “Spesa sospesa di Campagna Amica”.
La mattina di giovedi 16 settembre alle ore 9 mobilitazione dei giovani agricoltori da tutta Italia contro il furto e la distruzione di terra fertile alla presenza del presidente di Coldiretti Ettore Prandini e della delegata dei giovani Veronica Barbati che illustrerà l’appello firmato dai giovani imprenditori del G20 dei diversi continenti con la «prima esposizione delle produzioni a rischio per la cementificazione e le speculazioni sulla terra». Alle ore 12 di nell’area workshop focus in diretta streaming sul sito www.coldiretti.it sull’agricoltura 4.0 con la presentazione di Mater Agro, la prima realtà specializzata nella bioinnovazione realizzata da Novamont e Coldiretti con l’obiettivo di creare un laboratorio a cielo aperto per condividere la ricerca agroalimentare in campo e in laboratorio, su temi strategici come risparmio idrico, qualità ambientale e sostenibilità delle produzione. Parteciperanno il presidente della Coldiretti Ettore Prandini e l’amministratore delegato di Novamont Catia Bastioli. 
Insomma «una occasione unica per conoscere, degustare e acquistare prodotti delle campagne da tutta Italia con incontri ed esperienze tra consumatori, istituzioni e agricoltori e riflessioni sui temi del G20».
 
Programma dettagliato dell’Open Forum del 16 settembre 
- Il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Stefano Patuanelli aprirà i lavori del Forum alle ore 14. Seguirà la relazione introduttiva del Vice Segretario Generale delle Nazioni Unite e Presidente del Gruppo delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile Amina J. Mohammed. Ospite speciale della parte introduttiva Brunello Cucinelli, Presidente esecutivo e Direttore creativo della Brunello Cucinelli S.p.a. 
- Al centro della prima sessione del Forum (14.30 - 15.25), moderata da Marion Jansen, Direttore della Direzione Commercio e Agricoltura - OCSE, il tema dell'aumento della produttività, dell'occupazione e del valore aggiunto nei sistemi agroalimentari. Interverranno Janusz Wojciechowski Commissario per l'Agricoltura -  Commissione Europea, Luis Planas Puchades Ministro dell'Agricoltura della Pesca e dell'Alimentazione - Spagna, Gerardine Mukeshimana Ministro dell'Agricoltura e delle Risorse Animali - Ruanda, Hamad Al Batshan Vice Ministro delle Risorse Animali, Ministero dell'Ambiente, dell'Acqua e dell'Agricoltura - Arabia Saudita, Lim Kok Thai Amministratore delegato dell'Agenzia Alimentare di Singapore, Doaa Abdel Motaal Consigliere WTO, Ettore Prandini, Presidente Coldiretti, e Franco Verrascina, Presidente Copagri. Chiuderà la sessione la testimonianza dell'imprenditrice agricola Serena Stefani.
- La seconda sessione (15.25-16.30) sarà dedicata al miglioramento delle condizioni di vita e della crescita economica inclusiva. A moderare il dibattito il Direttore Senior della Divisione Partnership Strategiche - PAM Stanlake Samkange. Ne discuteranno Tereza Cristina Correa da Costa Dias Ministro dell'Agricoltura, Allevamento e Approvvigionamento - Brasile, Bekir Pakdermirli Ministro dell'agricoltura e delle foreste della Repubblica di Turchia, Nosipho Ngcaba, Ambasciatrice della Repubblica del Sudafrica, Cornelia Berns Vice Direttore Generale, Ministero dell'alimentazione e dell'agricoltura - Germania, Adriana I. Herrera Moreno Consigliere Agricolo della Rappresentanza del Messico presso l'Unione Europea - Messico, Angelo Riccaboni Professore di Economia aziendale presso l'Università di Siena, Federico Caner Coordinatore della Commissione politiche agricole, Conferenza delle Regioni, Giorgio Mercuri Presidente dell'Alleanza delle Cooperative e Igor Boccardo, Amministratore delegato di Genagricola. A seguire la testimonianza dell'imprenditrice agricola Valentina Stinga
- Nella terza sessione (16.35-17.30) il tema sarà quello della sostenibilità ambientale. Relatori Thomas J. Vilsack Segretario dell'Agricoltura - Stati Uniti d'America, Victoria Prentis Segretario di Stato del Dipartimento Ambiente, Alimentazione e Affari Rurali - Regno Unito, Martien Van Nieuwkoop Direttore Agricoltura e Alimentazione - Gruppo Banca Mondiale, Frédéric Lambert Direttore del Dipartimento Internazionale e dell'Europa, Ministero dell'Agricoltura e dell'Alimentazione - Francia, Johan Swinnen Direttore Generale - IFPRI/CGIAR, Federica Rossi Ricercatrice di BioEconomia CNR-IBE, Massimiliano Giansanti Presidente di Confagricoltura e Cristian Maretti, Vice Presidente di Fruttagel. Modera Ismahane Elouafi, Chief Scientist - FAO. Sarà Yuri Maggi, l'imprenditore agricolo, ad illustrare la sua esperienza personale.
- Infine nella quarta sessione  (17.30 - 18.25) si affronterà il tema della domanda di cibo in Africa. Ne parleranno Syahrul Yasin Limpo Ministro dell'Agricoltura - Indonesia, Celso Ismael Correia Ministro dell'Agricoltura e dello Sviluppo Rurale - Mozambico, Andrei Kucherov Capo Dipartimento Marketing Fsbi Agroexport - Russia, Luca Maestripieri Direttore dell'Agenzia Italiana alla Cooperazione e allo Sviluppo (AICS), Andrea Illy Presidente di Illycaffè, Arianna Giuliodori Segretario Generale della Organizzazione Mondiale degli Agricoltori, Dino Scanavino Presidente della CIA-Agricoltori Italiani, Luigi Scordamaglia Consigliere delegato di Filiera Italia, Elizabeth Nsimadala imprenditrice agricola e Presidente della Pan African Farmers' Organisation. Modera Ronald Hartman Direttore di Impegno Globale, Partenariato e Mobilitazione delle Risorse - IFAD . Ospite speciale il cuoco Filippo La Mantia
- Le conclusioni del Forum, previste per le 18.25, saranno affidate a Stefano Patuanelli, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.


Redazione