Promozione del vino di Toscana sui mercati extra-Ue: 13 mln per il 2020/21

Visite: 620

Approvata dalla Regione Toscana la graduatoria definitiva dei progetti ammissibili al contributo nell'ambito della misura “Promozione del vino sui mercati dei Paesi Terzi” per la campagna 2020/2021.
I 13 milioni di euro messi a disposizione consentono di soddisfare tutte le domande di anticipo presentate e ritenute ammissibili, cioè 36 progetti che coinvolgono quasi 500 imprese.
Dal 2008 ad oggi ammontano a 96 milioni di euro i fondi europei che la Regione Toscana ha destinato a questa misura, attivata nell'ambito della cosiddetta "OCM Vino" (Organizzazione comune del mercato del settore vitivinicolo). La misura è finalizzata ad aumentare la competitività dei produttori di vini sui mercati extra-UE, attraverso azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità, che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti dell'Unione, in particolare in termini di qualità, sicurezza alimentare o ambiente. Sono state finanziate inoltre anche la partecipazione a manifestazioni, a fiere ed esposizioni di importanza internazionale, campagne di informazione, studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e promozione intraprese.
«Il potenziamento delle attività di promozione delle nostre imprese vitivinicole - ha detto la vicepresidente e assessora regionale all’agroalimentare Stefania Saccardi - è uno degli obiettivi primari che ci siamo posti, soprattutto considerando che quella vitivinicola è una delle filiere di traino del settore agroalimentare. Garantire il sostegno dei soggetti coinvolti, imprese e consorzi, rappresenta dunque un elemento cruciale di rilancio e ripresa, e l'obiettivo è non lasciare indietro nessuno dei mercati extra-UE, soprattutto in questa fase di particolare difficoltà legata alla pandemia da Covid-19».
Le attività previste nei progetti inizieranno a partire dal primo aprile 2021.

Redazione