Arte Verde

Visite: 3624

Bobbie Burgers: decadimento, trasformazione e metamorfosi

Bobbie Burgers, artista di origini olandesi che vive e lavora a Vancouver, è interessata al processo di decadimento, trasformazione e metamorfosi. Sia che si trovino in un vaso sul bancone o che fioriscano nel suo giardino, i fiori sono sempre stati una presenza costante nella sua vita.Con uno stile distinto che fonde l'astrazione con la rappresentazione in misura crescente, il suo lavoro è fatto di composizioni istintive che rivelano la sua capacità di osservazione. Notevoli per i loro ritmi
Visite: 2448

Charlie Kitchen, il fotografo che ci "manipola" senza Photoshop

Manipolando il processo di esposizione in una fotocamera di grande formato, il fotografo di San Antonio Charlie Kitchen (nato nel 1991) è in grado di realizzare un collage unico che si traduce in un sorprendente collisione tra geometria e fotografia di paesaggio."Photoshop rende facile per qualsiasi fotografo intrappolare l'occhio con effetti affascinanti". Charlie Kitchen non vuole avere nulla a che fare con questo: lavora alla vecchia maniera e sviluppa le sue illusioni all'interno del suo
Visite: 3300

Anne e Patrick Poirier: la potenza delle rovine per ricostruire

Anne e Patrick Poirier sono una coppia di artisti francesi tra più celebri della scena artistica internazionale. Il loro sodalizio è nato a Villa Medici, cinquanta anni fa.Il trascorrere del tempo, le tracce e le cicatrici del suo passaggio, la fragilità delle costruzioni umane e la potenza delle rovine, antiche come contemporanee, sono la fonte cui attinge la loro creatività, assumendo le sembianze d’una archeologia permeata di malinconia e di gioco. Anne è nata a Marsiglia nel
Visite: 2636

Le simmetrie e l’ordine di Mikael Hansen in Arte Verde

Mikael Hansen ha trovato il suo posto tra i nomadi dell'arte che la praticano con uguale facilità in diversi ambienti e culture su tutto il pianeta. Il suo spettro è ampio e spazia dal monumentale all'interazione poetica con la natura fino al concetto minimale. E in ogni caso i titoli sono parte integrante delle opere; crescono così per parlare del lavoro man mano che le idee prendono forma; sono cristallizzati e diventano parole in codice sia per l’artista che per lo spettatore. Mikael H
Visite: 7020

David Nash: il linguaggio dell'albero

David Nash è uno scultore britannico ed artista di Land Art che utilizza, per le sue opere, materiali naturali ma, essendo un ambientalista convinto, lavora solo con alberi caduti spontaneamente o residui di potatura.Nato il 14 novembre 1945 a Esher, in Inghilterra, ha frequentato il Kingston College of Art e poi la Chelsea School of Art.Nash scolpisce le sue opere con motoseghe e cannelli, trasformando gli alberi in forme inaspettate come in Oculus Block (2010) dove ha fuso due ceppi di eucali