Comicent: iniziati i colloqui per la selezione del direttore

Visite: 6080

sindaco di Pescia Roberta Marchi su Comicent

Il sindaco di Pescia fa sapere che sono già iniziati, ma non terminati, i colloqui per la selezione del direttore dell’A.S. MeFiT, e proseguiranno la prossima settimana. Fra gli aspiranti, dice, «il direttore del mercato dei fiori di Sanremo». Roberta Marchi spiega che A.S. MeFit si occupa solo del servizio di mercato all’ingrosso nel Comicent, ma le altre attività previste dal progetto multifunzionale, già avviate con il consenso della Regione, saranno fatte realizzare dal Comune con modalità ancora da definire una volta avvenuto il passaggio di proprietà.

Rimangono ancora diversi scogli da superare prima del fatidico passaggio di proprietà al Comune di Pescia del complesso del Comicent. Anzitutto la questione dei dipendenti, resa complicatissima dalla legge di spending review che rende impossibile transitarli nella nuova Azienda Speciale Mercato dei Fiori della Toscana, in sigla A.S. MeFiT, l’ente strumentale del Comune di Pescia che da inizio anno ha in gestione il servizio di mercato all’ingrosso di fiori e piante all’interno della struttura del Comicent. Ma il cammino verso la meta non si ferma e oggi sono iniziati i colloqui con i candidati all’incarico di direttore di A.S. MeFiT.
E’ quanto spiega a Floraviva il sindaco di Pescia Roberta Marchi, che ricorda che i colloqui e la selezione saranno gestiti – in accordo con il sindaco - da Elena Lorenzi, ancora liquidatore del Consorzio Comicent e da inizio anno amministratore unico del “Mercato dei fiori della Toscana”, come riportato da questa testata (vedi articolo “Comicent: la prossima settimana verrà scelto il direttore”).
Come ci ha fatto sapere il sindaco Marchi, i colloqui sono iniziati ieri mattina, ma proseguiranno la prossima settimana, anche perché uno degli aspiranti direttori, che non risiede in Toscana, non è ancora potuto venire perché si è ammalato. Roberta Marchi ha tra l’altro sottolineato, con una punta di ironica malizia, che «fra i candidati c’è il direttore del mercato dei fiori di Sanremo: segno che ci crede nelle prospettive del nostro mercato e che magari da noi c’è meno crisi, ma sarò forse un’inguaribile ottimista».
Alla domanda sul perché nello statuto di A. S. MeFiT si faccia cenno alla sola funzione di gestione del servizio del mercato all’ingrosso di fiori e piante, e non alla multifunzionalità che è un elemento caratterizzante del progetto a lungo termine di rilancio del complesso del Comicent, il sindaco ha così risposto: «l’azienda speciale gestirà esclusivamente il mercato all’ingrosso di fiori, che è la cosa più importante. Un servizio pubblico di rilevanza economica, perché, va ricordato, l’azienda speciale è un ente strumentale del Comune, non un soggetto privato». Poi, siccome «l’immobile è sovradimensionato, e già da ben prima della crisi, rispetto alle necessità del mercato all’ingrosso», il Comune si farà carico di «creare una gestione distinta» per le altre attività, secondo modalità ancora da definire.
Ma di fatto «la multifunzionalità c’è già», aggiunge il sindaco, visto che «con il consenso della Regione abbiamo già organizzato alcune manifestazioni nella struttura e altre stanno per essere organizzate, a cominciare dalla mostra mercato del cioccolato in calendario nel fine-settimana del 19-20 gennaio. La Regione Toscana sa che c’è questo aspetto multifunzionale, perché altrimenti la struttura non è in grado di mantenersi».  

Lorenzo Sandiford