I suggerimenti di Gianni Salvadori: "fare agricoltura è comunque fare paesaggio!"

in Lettere
Visite: 2660


Rispetto alla condivisa grande agitazione del mondo agricolo e rurale toscano di fronte al piano paesaggistico adottato ho qualche suggerimento da dare, spinto anche dalle parole del prof. Scaramuzzi sulle pagine del corriere fiorentino di qualche giorno fa.
 
Un documento necessariamente voluminoso, come è il piano paesaggistico, rischia di non essere sufficientemente leggibile o, peggio ancora, risultare fuorviante e difficilmente applicabile generando contraddizioni.
 
Continuerò a lavorare insieme al mondo agricolo ed anche all’Assessore competente, che sappiamo essere sensibile anche alle questioni agricole, affinchè questo importante atto sia migliorato per contribuire a far crescere l’agricoltura, come nelle intenzioni della Giunta, riconoscendole quel ruolo centrale che ha avuto, ha ed avrà nello sviluppo della Toscana.
 
E’ per la competitività delle imprese, e consentire di aumentare “la ricchezza” della nostra Toscana, che abbiamo all’unanimità come Giunta Regionale deliberato, in accordo con le associazioni agricole, di indirizzare le risorse europee del Programma di Sviluppo Rurale 2014 - 2020 verso lo sviluppo e la crescita dell’agricoltura toscana, combattendo decisamente le logiche che spingono ad individuarle invece come strumenti meramente assistenzialistici; come invece qualcuno intende proporre.
 
Gianni Salvadori