Brexit: webinar sui certificati necessari per esportare nel Regno Unito

Visite: 1376

Ci sarà anche una relazione dedicata alla circolazione delle piante del direttore del Servizio fitosanitario centrale italiano, Bruno Faraglia, nell’incontro online “Brexit: le certificazioni nel settore agroalimentare” organizzato il 16 marzo, dalle ore 15,30 alle 17,30, dall’Ambasciata italiana a Londra e dal Desk Brexit – Agenzia Ice (Istituto del commercio estero).
Un webinar per condividere informazioni sugli adempimenti a carico delle aziende che esportano Oltremanica di tutto il settore agroalimentare, incluso il comparto vivaistico che ha nella Gran Bretagna un importante sbocco di mercato, a partire dall’1 aprile 2021. Da quella data infatti «a seguito della Brexit – recita la presentazione dell’incontro - sarà necessario produrre certificati sanitari e fitosanitari per esportare nel Regno Unito diverse categorie di merci e prodotti».
Il programma dell’incontro online, che sarà moderato dalla responsabile del Brexit Help Desk dell’Agenzia Ice Gabriella Migliore, prevede, dopo il saluto dell’ambasciatore d’Italia a Londra Raffaele Trombetta, una relazione del dirigente medico veterinario del Ministero della Salute Nicola Santini, che è referente Brexit della Direzione generale per l’Igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione, sul tema “Export verso il Regno Unito, sicurezza alimentare, certificazioni sanitarie ed altre barriere non tariffarie”.
Seguiranno un intervento su “Export di mangimi per animali e di PAT - proteine animali trasformate” di Carmelo Cicero, direttore veterinario responsabile dell'Ufficio 7 - Alimentazione Animale della Direzione generale della Sanità animale e del farmaco veterinario, e appunto la relazione di Bruno Faraglia, direttore del Servizio fitosanitario nazionale, afferente al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, sul tema “La circolazione delle piante e dei prodotti vegetali tra UK e UE dopo la Brexit”.
Le considerazioni conclusive saranno affidate a Anna Flavia Pascarelli, dirigente dell’Ufficio Agroalimentari e Vini dell’Agenzia ICE.
E’ possibile registrarsi a questo link.
Per maggiori informazioni scrivere all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Redazione