Nhan Duc: la bellezza dell'effimero

Visite: 1116

Duy Anh Nhan Duc, nato in Vietnam nel 1983, è arrivato in Francia all'età di dieci anni e da allora vive e lavora a Parigi. Questo artista visivo ha fatto della natura la matrice delle sue opere. Una costante ricerca di unione e osmosi per dare una visione diversa della pianta.
«Cerco, con il mio lavoro, di catturare l'aspetto unico delle piante mettendo in evidenza quelle che tutti conosciamo, ma che non guardiamo più. Tutto è una scusa per onorare la pianta». Ogni opera è un invito, rivolto a tutti, a prendere tempo per guardare la natura con occhi diversi.
Nel suo studio, Duy Anh Nhan Duc, trasforma le piante con forme sottili e inventa una natura poetica come in equilibrio sulla fragilità di un momento. Alberi, papaveri, ortensie, licheni… per e i denti di leone, la sua pianta preferita, sono oggetto di un'opera magica. Frutto di un'instancabile raccolta, le sue installazioni sono di una bellezza effimera e sensibile.

Arte verde è una rubrica curata da AnneClaire Budin