Orto, giardino, vigneto e frutteto: i consigli di giugno

Visite: 1820

Arriva l'estate è tempo di seminare miglio e grano saraceno, ma non bisogna mai scordarsi che con la bella stagione l’irrigazione e il diserbo diventano indispensabili.
Nel frutteto è utile creare un invaso intorno agli alberi per facilitare la raccolta di acqua. Si raccolgono molte varietà di frutta e per non sprecarla, è possibile congelarla o confezionare marmellate e sciroppi.
Nel vigneto si eseguono la cimatura, il diradamento dei grappoli, il diserbo e, se necessari, i trattamenti antiparassitari.
Nell'oliveto si esegue un trattamento preventivo sulle olive contro la seconda generazione della tignola e si prosegue la potatura del verde.
L'orto ha bisogno di essere irrigato quotidianamente e gli ortaggi da foglia devono essere pacciamati. Nelle ore centrali della giornata si possono raccogliere le erbe aromatiche da conservare. Si seminano all’aperto cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, indivia riccia, scarola, lattuga, porri, radicchi, sedano, zucchino. Mentre a dimora si seminano barbabietola, cardo, carota, basilico, fagiolini, prezzemolo, finocchio.
In giardino si falcia e si irriga il prato. Anche le aiuole hanno bisogno di cure: irrigazione, pacciamatura e diserbo. All’aperto si seminano campanula, digitale, garofano, malvarosa, primula, violacciocca. I bulbi primaverili vanno estratti dal terreno e riposti. È un ottimo periodo per moltiplicare le piante per talea, propaggine o divisione. Se necessario, si esegue un rabbocco al laghetto.

Meteo
Il primo mese dell’estate potrebbe vedere temperature in media o poco sopra con anomalie più marcate al Nord. Anche le precipitazioni potrebbero risultare in media o localmente al di sopra grazie soprattutto ai temporali pomeridiani.