A marzo taglia e pota se non vuoi la botte vuota

Visite: 3088

potatura vite

Così recita il proverbio che ci avverte che durante questo mese si dovranno terminare le operazioni di potatura. Nel vigneto, infatti, una volta terminate queste ultime, si inizierà il controllo delle infestazioni. Facendo attenzione alle sorprese meteorologiche che spesso marzo “pazzerello” riserva, si può iniziare a seminare barbabietola da zucchero, girasole, mais e soia, piantando nuovi prati e medicai. Nell’orto, dalla seconda metà del mese, provvederemo a piantare a dimora, all’aperto, le patate. Semineremo cavoli, basilico, bietole, ravanelli, radicchi, spinaci, prezzemolo, valerianella, lattughe e rucola. Invece, in vasetti o in alveolati si potranno seminare la lattuga romana, i peperoni, i pomodori, i cetrioli, le melanzane, le zucchine, il sedano, il melone e l’anguria. Chi possiede un frutteto può iniziare i trattamenti antiparassitari contro acari, seccumi, bolla del pesco, ticchiolatura e carpocapsa. Ricordiamoci che questo è anche il periodo in cui si terminano le concimazioni organico-minerali dei terreni. Marzo è poi il mese delle piante aromatiche: si trapianteranno allora lavanda, menta, origano, rosmarino, cren, timo, rabarbaro e valeriana. In giardino invece si provvederà a ripulire e a rinvasare gerani, ortensie, gelsomini, fucsie e varie piante da appartamento, riparate nei tepidari. Siamo giunti ormai al termine della potatura delle rose e della semina delle piante annuali a fioritura estiva. Per divisione dei cespi si moltiplicheranno cosmea, campanule, iperico e phlox. Chi possiede anche degli animali da cortile potrà integrare la loro alimentazione secca con erba fresca: come ad esempio per i conigli, utilizzando erba piuttosto appassita per non creare loro disturbi gastrointestinali. Il pollame può finalmente pascolare all’aperto, su terreni erbosi e ombreggiati.

Redazione Floraviva

____________________________________________________________________________________

In March cut and prune if you don't want the empty tun
 
So plays the saying warning us that this month we should finish the pruning operations. In the vineyard infact, once finished these last, it will start the control of the infestations. Giving attention to the climate surprises that often the "little crazy" March reserves, it's possibile to start sowing the sugar beet, sunflower, corn and soy, planting new meadows and medics.In the vegetable garden, from the second half  of the month, we will provide to planting plant in the open air, the potatoes. We will sow cabbage, basil, beets, radishes, spinach, parsley, valerian, lattuce and rocket salad. Instead in little pots or honeycombed it will be possible to sow the roman lattuce, peppers, tomatoes, cucumbers, aubergines, zucchini, celery, melon and watermelon. Who has an orchard can start the pesticides treatments against mites, dry lands, peach bubble, scab and codling.
Remember that this is also the period in which end the organic-mineral fertilization of lands. March is then the month of the aromatic plants: so we will transplant lavander, mint, oregano, rosemary, horseradish, thyme, rhubarb and valerian. In the garden instead, we will provide to clean again and repot geraniums, hydrangeas, jasmine, fuchsias and some houseplants, repaired in tepidariums. At this point we are arrived to the end of the pruning of roses and the sow of yearly plants with summer blooming. By division of the heads cosmea, bluebells, hypericum and phlox will multiply. Who has also courtyard animals could inegrate their dry feeding with fresh herb: for example for rabbits by using withered herb, not to create them gastrointestinal disease. The poultry can finally graze in the open air, on grassy and shady lands.
 
Floraviva editorial staff