Tetti e pareti verdi nel 3° dei Green City Briefings di Londra

Visite: 956
London Green City Briefings
I benefici e le modalità di realizzazione di tetti e pareti verdi come forma di contrasto al cambiamento climatico e ai suoi effetti negli ambienti urbani.  
E’ l’argomento del terzo appuntamento dei “The City of London Green City Briefings”, una serie di 8 webinar di un’ora ciascuno organizzati da Aiph - International Association of Horticultural Producers, l’associazione internazionale dei florovivaisti, in collaborazione con Worshipful Company of Gardeners, che mirano a fornire le prove più recenti dell’utilità delle piante per contrastare il cambiamento climatico e i suoi effetti creando città vivibili e resilienti, e a presentare esempi pratici di come questi benefici vengono realizzati.
Il terzo appuntamento, intitolato “Green Roofs and Walls – an extra-dimensional approach to city greening” (Tetti e muri verdi – un approccio extra-dimensionale all'inverdimento urbano), si terrà il 15 giugno dalle ore 13 alle 14 e avrà come protagonisti Daniela Rizzi, Senior Officer in Soluzioni basate sulla natura e biodiversità presso ICLEI Europe, Dusty Gedge, presidente della European Federation of Green Roof Associations (EFB), e Kelvin Kan, architetto e consulente di facciate specializzato nell’integrazione olistica di competenze architettoniche funzionali e paesaggistiche. Al centro il pensiero innovativo degli spazi orizzontali e verticali che consente di riqualificare il verde vivente nelle infrastrutture cittadine fornendo soluzioni agli effetti del cambiamento climatico, sostenendo la biodiversità e migliorando il paesaggio urbano.
Nello specifico Dusty Gedge mostrerà che i tetti green e le pareti verdi sono il futuro delle città prendendo spunto anche dalla sua esperienza come urbanista nella città di Londra. Inoltre mostrerà perché e come la vegetazione sugli edifici, oltre a dare un contributo estetico all’ambiente urbano, può dare un contributo significativo all’adattamento climatico e alla sostenibilità delle città. Mentre Kelvin Kan, in un intervento intitolato “Inverdire la giungla di cemento”, esaminerà due esempi di edifici green rispondendo alle seguenti domande: come sono state inserite le piante? Quali sono i benefici dell’inverdire gli edifici? Perché le piante sono importanti per i costruttori e gli abitanti? Quando è il momento migliore per inserire le piante in un edificio? Chi dovrebbe controllare la progettazione?
Per ulteriori informazioni (in inglese) consultare qua e per iscriversi gratuitamente qua.


L.S.