L’uso efficace dei biostimolanti nel vivaismo ornamentale

Visite: 2480
biostimolanti

L’11 giugno webinar a libero accesso organizzato da Confagricoltura Pistoia e Cifo sul tema dell’uso dei biostimolanti nel vivaismo ornamentale per migliorare la salute e qualità delle piante. Seguirà il 18 giugno un altro webinar sull’uso dei biostimolanti in olivicoltura e viticoltura.


“L’impiego dei biostimolanti nel vivaismo ornamentale per la salute e buona formazione delle piante - centralità del controllo dei marciumi dell’apparato radicale”.
Questo il titolo del webinar organizzato venerdì 11 giugno alle ore 18 da Confagricoltura Pistoia e Cifo, azienda bolognese specializzata nella produzione e commercializzazione di concimi e formulati (anche biologici) per la protezione e nutrizione delle piante nei settori professionale dell’agricoltura e consumer del giardinaggio. Un incontro online ad accesso libero per tutti i professionisti, non solo gli agricoltori soci di Confagricoltura.
Durante l’incontro, che sarà introdotto dal direttore di Confagricoltura Pistoia Daniele Lombardi e prevede le relazioni di Massimo Andreotti e Mirko D’Angelo di Cifo, saranno trattati i seguenti argomenti: a) che cosa sono e a cosa servono i biostimolanti e la nuova legge che li regola; b) corretta gestione idrica per ottenere un livello nutrizionale efficace e controllo dei marciumi radicali; c) gestione nutrizionale per piante equilibrate; d) utilizzo di prodotti corroboranti per il controllo dei fattori biotici. 
«La buona condizione e la bellezza delle piante ornamentali da vivaio – sottolinea Massimo Andreotti – dipendono anche dalla salute e dal completo sviluppo delle radici. I nostri prodotti, soprattutto se utilizzati in modo appropriato, contribuiscono a sviluppare apparati radicali ben formati, con radici secondarie sane, grazie in particolare a un’efficace azione di contrasto dei marciumi radicali». 
La biostimolazione, spiegano i due tecnici di Cifo, è una parte molto importante dell’attività del ramo “Agricoltura professionale” della loro azienda, che ha in catalogo diversi prodotti di questo genere, con funzioni fitoregolative e protettive oltre che di facilitazione dell’assorbimento delle sostanze nutrienti da parte delle piante, adatti sia alle coltivazioni in pieno campo che in serra, e sostenibili. Gran parte di essi è infatti a base di un’alga speciale, la Macrocystis integrifolia, che viene raccolta in giacimenti spontanei canadesi, secondo precisi piani di raccolta annuali tali da non danneggiare l’ambiente.
Per accedere al webinar cliccare qua pochi minuti prima dell’inizio.
Il secondo webinar, sul tema “L’impiego dei biostimolanti in olivicoltura e viticoltura per migliorare la resa e la qualità – come contrastare rogna, occhio di pavone e mosca dell’olivo”, si svolgerà venerdì 18 giugno alle ore 18. In esso si parlerà in particolare del contributo di questi prodotti nell’azione di prevenzione e di contrasto alla mosca dell’olivo (Bactrocera oleae), alla rogna della vite (dal batterio Agrobacterium tumefaciens) e all’occhio di pavone (dal fungo fitopatogeno Spilocaea oleaginea) sia in coltivazione convenzionale che biologica. Accesso all’evento formativo online qua.
Per ulteriori informazioni contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure il numero di telefono/whatsapp 351 852 2570.


Redazione