Help Desk Brexit dell’ICE: prorogati di 6 mesi i certificati fitosanitari

Visite: 836

Il Governo del Regno Unito (UK) ha deciso di ritardare ulteriormente alcuni nuovi requisiti e obblighi per alcune merci agroalimentari in arrivo dall’Unione Europea (UE) e quindi dall’Italia. In particolare è stata prorogata di 6 mesi, dal 1° gennaio 2022 al 1° luglio 2022, l’entrata in vigore dell’obbligo dei certificati fitosanitari e dei nuovi controlli presso i punti d’ingresso frontalieri per il materiale vegetale.
A comunicarlo è stato nei giorni scorsi lo sportello Help Brexit dell’ufficio di Londra dell’ICE (l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), che ha precisato quanto segue riguardo alle nuove scadenze per la categoria “Piante e prodotti vegetali”:
- Le piante e i prodotti vegetali regolamentati importati in Gran Bretagna dall’UE dovranno, a partire dal 1° luglio 2022, essere accompagnati da certificato fitosanitario (annullata la scadenza del 1° gennaio 2022).
- Per le piante e i prodotti vegetali ad alta priorità i controlli fisici e d'identità avranno luogo presso i posti di controllo frontalieri in Gran Bretagna (BCP), anziché a destinazione, dal 1° luglio 2022 (annullata la scadenza del 1° gennaio 2022).
Per ulteriori precisazioni consultare i seguenti link:
Piante I - Vademecum su “Import plants and plant products from the EU to Great Britain and Northern Ireland” 
Piante II – Vademecum su “Import requirements for plants, plant produce and products” 

L.S.