Olivicoltura_lo sviluppo e l'innovazione passano per l'agrario di Pescia

Visite: 4420

Un programma di livello internazionale, quello di Olea 2009. Gli argomenti trattati ed i relatori, daranno un contributo sia consuntivo del lavoro svolto che prospettico e quindi in termini d'innovazione del comparto Olivicolo. Grazie ad un lavoro di ricerca che vede tradursi in risultati concreti, lo stimolo offerto da Olea 2009, servirà all’imprenditoria per meglio comprendere il valore della ricerca e di queste sinergie tra ricercatori, scuola e impresa, trait d’union fondamentale per il comparto Agro_Ambientale.

La capacità di Siriana Becattini, Preside dell'Istituto D. Anzilotti ed organizzatrice di convegni di valore sempre crescente, speriamo servirà di stimolo all'imprenditoria della Valdinievole, alla quale sarà lasciato il compito di comprendere nuovi indirizzi e opportunità, grazie a lavori e competenze che sono riconosciute mondialmente. Siamo anche certi che questi appuntamenti siano necessari per avviare in Toscana un processo di re-industrializzazione della nostra Regione, intendendo come re-industrializzazione, non un modello “Ford” che prevede maggiori capacità produttive, ma invece, un modo di fare impresa che sia quello dell'industria, ovvero strutturato, dove anche la piccola e micro impresa possa conoscere tutti gli aspetti e gli strumenti di gestione per poter al meglio affrontare e sopratutto prevedere il mercato.

SCARICA IL PROGRAMMA E L'INVITO Parteciperanno: Dirigente Scolastico Prof.ssa Siriana Becattini, Prof. Franco Scaramuzzi, Presidente dell'Accademia dei Georgofili, Firenze, Prof. Vito Savino, Ordinario di Virologia Vegetale, Università di Bari, Prof. Tiziano Caruso, Ordinario di Colture arboree, Università di Palermo, Prof. Stefano Morini, Ordinario di Colture arboree, Università di Pisa, Dott. Giorgio Bartolini, Primo Ricercatore CNR, IVALSA, Firenze