Orto e giardino: cosa fare a novembre

Visite: 996

Le piogge del mese daranno beneficio ai campi seminati in ottobre, ma con l'abbassamento delle temperature sarà bene portare a termine la semina dei cereali e degli erbai.
Nel frutteto si dovranno attivare le difese contro il gelo: pacciamature, reti antibrina, impagliature dei fusti. Dovranno essere proseguiti i trattamenti antiparassitari contro: bolla e gommosi del pesco, ticchiolatura delle pomacee, ruggini, occhio di pavone dell'olivo, ecc. Si possono ritirare le trappole per insetti appese ai rami.
Nell'oliveto è tempo di raccolta e per ottenere un olio di qualità, le olive devono essere semimature, non subire gelate e frante appena colte.
In cantina la fermentazione porta ad un calo del volume del vino e quindi occorre intervenire con colmature ogni 7-10 giorni. Verso la fine del mese si può effettuare il primo travaso.
Nell'orto occorre pulire le prode da seccume e distribuire il compost dell'anno precedente, terricciato o letame. Bisogna terminare le operazioni di vangatura invernale del terreno e seminare a dimora: fave, lenticchie, piselli e cipolle. Mentre lattuga, radicchio da taglio, ravanelli, rucola e valeriana vanno piantate in coltura protetta. Per finire è il momento di trapiantare l'aglio.
In giardino è tempo di predisporre le protezioni contro le gelate invernali per le piante che rimangono all'aperto e mettere a dimora quelle più delicate. Gli alberi caducifogli, rampicanti, sempreverdi e gli arbusti a siepe devono essere potati. E' necessario togliere dal terreno i tuberi di dalia per conservarli e concimare il prato con prodotti a base di fosforo e potassio.

Previsioni meteo
Novembre inizierà all'insegna del freddo, a causa dell'arrivo di una veloce irruzione di aria fredda dal Polo Nord. Le temperature, almeno nei primi giorni, potrebbero scendere al di sotto della norma. Inoltre le perturbazioni atlantiche daranno vita ad ondate di maltempo in serie, con conseguenze soprattutto al Nord e sulle regioni settentrionali adriatiche. Successivamente una tregua anticiclonica (anche se breve) ci regalerà un tempo più tranquillo fino alla fine di Novembre quando l'arrivo di masse d'aria di origine russa faranno tornare il freddo.

Redazione