Febbraio: i consigli per un orto produttivo

Visite: 2764

In questo mese la pioggia è indispensabile per lo sviluppo dei cereali e di tutta la vegetazione. Bisogna preparare i campi per la semina; seminare le foraggere da sovescio: favino, lupino, pisello proteico. Alla fine del mese bisogna effettuare l’ultima concimazione di copertura dei cereali con nitrato ammonico.
Nel frutteto è il momento di potare gli alberi da frutta e le piante di piccoli frutti. Bisogna iniziare i trattamenti contro la bolla del pesco e altre malattie crittogamiche, usando poltiglia bordolese o prodotti a base di dodina.
Nel vigneto è necessario portare a termine le potature delle viti, al massimo entro marzo, e impiantarne di nuove, mentre in cantina vanno ultimati i travasi del vino.
Nell'orto si seminano all’aperto rucola, cicoria, spinaci, carote, prezzemolo, piselli, cipolle, coprendo con del tessuto-non tessuto; mentre nei cassoni pomodori, peperoni, melanzane, sedani, porri, cavoli. Bisogna spargere la cenere di legna, ottimo concime potassico, anche per tenere lontane le lumache dai giovani ortaggi e a fine mese si piantano le patate.
Nel pollaio si riduce l’illuminazione artificiale di quattro ore e si vaccinano i polli contro le infezioni aviarie.
In giardino è tempo di curare il prato: rimuovere il muschio, arieggiare, concimare ed eseguire la trasemina, se necessario. Si mettono a dimora alberi, arbusti e rose. Si dividono i cespi delle erbacee perenni come le rudbeckie, le echinacee, gli astri, hosta e campanule. Si seminano al coperto le annuali estive da fiore: cosmea, girasole, impatiens, portulaca, astro, nasturzio, agerato. È possibile rinvasare le succulente, fino ad aprile.

Meteo
Nel mese di febbraio le temperature in Italia potrebbero risultare al di sopra delle medie su buona parte della Penisola. Precipitazioni in media o localmente sopra al Nord ed in particolare sulle Alpi, localmente sotto media al Sud.

Redazione