Il giardino di Boboli e le 500 piante d’agrumi

Visite: 2004

Il 27 luglio è l'ultima opportunità per andare alla scoperta dei tesori naturali del cinquecentesco parco mediceo e delle su 500 piante d’agrumi in 60 differenti varietà.

Orchidee selvatiche, antiche varietà di rose, lussureggianti ninfee, ma sopratutto la vastissima e secolare collezione di agrumi medicei esposta all'aria aperta sono solo alcuni dei tesori che per tutta l'estate saranno protagonisti nel Giardino di Boboli.
L'ultima visita organizzata per il 27 luglio è dedicata alla collezione di agrumi di Boboli, una tra le più importanti a livello europeo che conta oltre 500 piante. Iniziata dallo stesso Cosimo I nel '500 accoglie oltre 60 varietà di agrumi, molte delle quali sviluppate dagli stessi giardinieri dei Medici.

Redazione

Boboli Garden in bloom

July 27th is the last chance to discover the natural treasures of the 16th century Medici’s park and the 500 citrus plants in 60 different varieties.


Wild orchids, ancient varieties of roses, lush water lilies, the big and centuries-old collection of Medici citrus fruits displayed outdoors are just some of the treasures that will be featured throughout the Boboli Gardens in the summer. The last visit organized for July 27 is dedicated to the Boboli citrus collection, one of the most important in Europe that has over 500 plants. Started by Cosimo I himself in the 16th century, it hosts over 60 varieties of citrus fruits, many of which were developed by the same gardeners as the Medici.