Un fiore per... Giorgio Ghione

Visite: 3948
Ci ha lasciato ieri Giorgio Ghione, all’età di 46 anni, a causa di una grave malattia.
Era contitolare della Nirp International, azienda leader nell’ibridazione delle rose per fiore da recidere e da vaso insieme alla sorella e ai fratelli. Alessandro, presidente della Nirp, è il più noto a livello internazionale, Gian Guido si occupa maggiormente dell’amministrazione, Deborah della comunicazione, immagine e concorsi, ma Giorgio era forse il più conosciuto in Italia poiché viaggiava da un’azienda all’altra, da una serra all’altra. 
Dotato di grande capacità comunicativa, sempre con il sorriso fra le labbra, Giorgio sapeva guadagnare la fiducia e la stima anche di quelli che “giocavano” un pochino con le royalties. Giorgio, con i fratelli e la sorella, alla scomparsa prematura del padre Luciano avvenuta nel 1997, si era preso carico delle aziende di Bevera di Ventimiglia e di Cuers, riuscendo a consolidare e a far crescere le rose “Nirp” nel mondo, anche in questi ultimi difficili anni.
Quelle “rose” che Giorgio amava tanto continueranno a fiorire per lui e per ognuno di noi.
Alla madre Giuditta, alla moglie Larisa, alla sorella, ai fratelli Ghione e ai collaboratori della Nirp International le più sentite condoglianze da parte degli amici floricoltori di tutto il mondo.
 
Redazione