Un fiore per...lo spazio

Visite: 3600
Era gennaio quando dallo spazio l'astronauta della NASA, Scott Kelly, comunicava dai suoi social network alla terra che una nuova forma di vita era nata: Zinnia, il primo fiore sbocciato nello spazio. Appartenenti alla famiglia delle Asteracee, gli esemplari di Zinnia sembrano delle margherite dai petali arancioni e dal rigoglioso fogliame verde.
Le Zinnie nate sulla ISS, Stazione Spaziale Internazionale, erano state piantate da Kjell Linfgren lo scorso 16 novembre in una mini-serra costruita a bordo della stazione orbitante. Per la sua crescita al posto del sole ci sono stati qualche led rosso e blu, e terra e acqua come da manuale. Nonostante alcuni imprevisti, come muffa, epinastia (fenomeno che porta le foglie a piegarsi) o guttazione per l'eccessiva umidità, l'esperimento è infine riuscito e ha portato tanta soddisfazione.
Nonostante la loro bellezza, i fiori di Zinnia non sono stati scelti per questo, ma per capire come nascono e crescono i fiori in generale in condizioni di microgravità. Dal fiore al frutto: dopo il successo di Zinnia, i ricercatori intendono provare a coltivare pomodori i cui semi dovrebbero arrivare all'astro-serra per il 2017. Piccoli passi per nuove forme di vita "spaziali".
 
Redazione