I Giardini del Rinascimemto al Rondò di Bacco

in Brevi
Visite: 792

La conferenza "Giardini romani nel Rinascimento", a cura dell’Arch. Giorgio Galletti, è organizzata dall'associazione “Per Boboli” e patrocinata dalla Regione Toscana e dal Comune di Firenze, e si terrà martedì 8 gennaio 2019 alle ore 17.30, presso il Teatro del Rondò di Bacco (Piazza Pitti, 1 - Firenze).

Se già nel Quattrocento, a Firenze, si affermarono giardini come quelli di Villa Medici a Fiesole, della Badia Fiesolana e di San Marco, dove erano raccolte anche sculture antiche, a Roma, la grande stagione del giardino antiquarium prese il via all'alba del Cinquecento con la realizzazione del Cortile del Belvedere, arricchito dalle straordinarie raccolte pontificie, e di Villa Madama, costruita su progetto di Raffaello.
Il collezionismo statuario si legò presto alla creazione di giardini e ninfei come quello perduto del cardinale Giovanni Gaddi, la cui grotta fu di modello per quella degli Animali del Giardino di Castello. Altre importanti raccolte furono quelle dei Farnese, dei Cesi e del cardinale Andrea Della Valle, poi acquistata da Ferdinando de’ Medici e attualmente distribuita fra gli Uffizi e Boboli.
L'incontro permetterà di approfondire queste tematiche insieme alle vicende di altri eccellenti esempi, quali Villa Medici al Pincio e Villa d’Este a Tivoli, offrendo inoltre un breve excursus sull’idraulica rinascimentale e sull’usanza, tipica romana della Lex Hortorum, un’iscrizione posta all’ingresso dei giardini aperti al pubblico con funzione di regolamento o di benvenuto.

Redazione