Biodiversità: in Lombardia nuovo bando Psr per 3,4 milioni

in Brevi
Visite: 2304

In Lombardia nuove opportunità di finanziamento per la conservazione della biodiversità animale e vegetale con i fondi Ue del Psr 2014-2020 a partire dal primo ottobre, con scadenza il 14 dicembre: contributi in conto capitale fino all’80% delle spese, ammissibili con un massimale fissato a 150 mila euro per singolo progetto.

L'operazione 10.2.01 sulla “Conservazione della biodiversità animale e vegetale” con una dotazione finanziaria di oltre 3,4 milioni euro sta ormai per partire in Lombardia. Si promuoverà così l'attività di conservazione della biodiversità di interesse per il territorio e si finanzieranno inoltre le attività di ricerca di materiale riproduttivo, della caratterizzazione morfologica e genetica e del risanamento fitosanitario legate alla biodiversità vegetale.
Gli aiuti sono destinati a enti ed istituti di ricerca pubblici o privati, fondazioni ed altri enti pubblici che svolgono attività di ricerca e conservazione delle risorse genetiche animali e vegetali. Il contributo è concesso in conto capitale e ammonta all'80% della spesa ammessa a contributo, fino a un importo massimo per ciascun progetto di 150 mila euro (con una singola spesa minima di 30 mila euro). I progetti devono riguardare esclusivamente risorse genetiche d'interesse lombardo di varietà vegetali e di razze animali autoctone ed a limitata diffusione.
La domanda deve essere presentata esclusivamente per via telematica tramite la compilazione della domanda presente nel Sistema Informatico delle Conoscenze della Regione Lombardia (Sis.Co.) entro le ore 12 del 14 dicembre 2018.

Redazione