Le api sagge in marzo dormono ancora

Visite: 1088

A marzo può ancora fare molto freddo (ed infatti le previsioni meteo di quest'anno non smentiscono il detto) e quindi le api restano al caldo nell'alveare, in attesa della nascita delle nuove api. Se il tempo comunque lo consente, possiamo avviare piantagioni e semine: barbabietola da zucchero, girasole, mais e soia.
Nell'orto si preparano le prode per le nuove semine e i trapianti, mentre a dimora si seminano ravanelli, carote, bietole, spinaci, lattughe da taglio, misticanza, taccole, valerianella, aneto, origano e cerfoglio. In semenzaio possiamo seminare peperoni, melanzane, pomodori, zucche, zucchini, meloni, cetrioli, sedano, lattughe e basilico. A marzo è anche tempo di trapiantare cicoria, porri, lattughe e cipolle, così come le piante aromatiche, che si possono anche potare.
Nel frutteto termina in questo mese la potatura degli alberi da frutto e inizia quella degli agrumi, se il clima è mite. Si praticano gli innesti a spacco e diventano indispensabili i trattamenti antiparassitari, facendo attenzione ad escludere il periodo della fioritura. 
Nel vigneto i nuovi impianti sono ormai piantati, si pota quindi la vite e iniziano i lavori per il diserbo e si spargono concimi organici e minerali.
In giardino si possono sarchiare le aiuole di bulbose e quelle di viole di pensiero, miosotis, pratoline e violacciocche. Le piante da interni si rinvasano e si interviene su quelle acidofile, colpite da peronospora con marciume.
Previsioni meteo
Il mese di marzo si presenta a tratti freddo ed instabile: masse d'aria fredda in discesa sul bordo orientale dell'anticiclone porteranno un clima invernale su diverse zone. In parte l'aria fredda si getterà sul bacino del Mediterraneo, dove contrasterà con una massa d'aria più umida in scorrimento alle basse latitudini. Questa situazione determinerà delle ondate di maltempo sulla nostra Penisola con episodi di neve fino a bassa quota. Le temperature saranno sotto le medie del periodo, specie al centro Nord, mentre un andamento altalenante si avrà al Sud e sulla Sicilia.