Un fiore per… i Gemelli

Visite: 1912
La petunia è il fiore che abbiniamo al terzo segno dello zodiaco, i Gemelli (nati dal 21 maggio al 21 giugno), penultima tappa del nostro viaggio, iniziato lo scorso agosto. Una scelta legata non solo al periodo in cui fioriscono le petunie, ma anche alla loro infinita varietà di colori, che ben corrisponde alla personalità dei Gemelli: aperti e comunicativi, curiosi e svegli.
Il genere Petunia, appartenente alla famiglia delle Solanaceae, comprende 35 specie di piante fiorite - originarie del Sudamerica e contraddistinte da differenti colori, dimensioni e strutture - che sono molto apprezzate e diffuse nei giardini. I colori dei fiori possono variare lungo tutta la gamma dal bianco al rosa e dal viola al blu. La fioritura è molto abbondante e si protrae dalla metà della primavera alla metà dell'autunno. Le specie più conosciute sono la P. axillaris (o grande Petunia bianca) e la P. integrifolia (o Petunia violacea, dall’Argentina), dalle quali derivano molti ibridi e cultivar dal portamento vario (nane, compatte ecc. ecc.), la maggior parte di quelli in commercio. Le petunie vengono coltivate in giardino, a portamento eretto, oppure in vaso sui terrazzi, sia le forme erette che ricadenti. A quanto attestato da Wikipedia, determinanti per il successo commerciale delle petunie sono gli ibridi ricadenti, che hanno conquistato una rilevante quota di mercato nell’ambito dei fiori da balcone. In Italia e in molti altri Paesi europei l’ibrido più conosciuto è la Petunia Surfinia, varietà ricadente propagata a mezzo talea, di cui esistono molte versioni, anche a fiori doppi e mignon. Negli Stati Uniti invece sono maggiormente diffusi diversi ibridi ricadenti propagati via seme, il più noto dei quali è la Petunia Wave. La Royal Horticultural Society’s ha assegnato il premio “Garden Merit” alle seguenti cultivar di petunia: ‘Carpet  Caschamp’, ‘Charlie's Angels Charlie’, ‘Conblue’, ‘Conglow’, ‘Constraw’, ‘Dancasye’, ‘Keilavbu’, Mirage Series, ‘Petitunia Happy Dream’, ‘Shihi Brilliant’, ‘Storm Lavender’, ‘Storm Salmon’, ‘Storm Pink’, ‘Sunpurve’, ‘Suntosol’. Recentemente le petunie dai fiori arancioni sono diventate illegali nell’Unione europea perché ne sono stati trovati alcuni lotti geneticamente modificati senza autorizzazione (vedi nostro articolo).
Riguardo al linguaggio dei fiori, il significato prevalente delle petunie oggi è largamente positivo e legato verosimilmente all’abbondanza della fioritura: esse sono il simbolo dell’amore incontenibile, che non può essere nascosto. Il dono di una petunia non passerà quindi inosservato a chi conosce il linguaggio dei fiori. Le petunie si possono trovare anche come elementi secondari di bouquet di fiori recisi, ma più spesso sono regalate in vaso per abbellire balconi o giardini. Nel Medioevo erano utilizzate invece nei giardini dedicati alle preghiere per la Madonna e ancora adesso si possono trovare come elementi decorativi di statue di Maria. Invece nell’Inghilterra vittoriana avevano una connotazione negativa quale espressione di collera, forte e duratura, quanto accesi e duraturi sono i fiori delle petunie.
 
L.S.