Pietro Porcinai: la sfida per raggiungere l'armonia propria della Natura

Claudia Massi e Gianluca Chelucci hanno magistralmente analizzato alcune opere del maggior paesaggista italiano del Novecento con uno  sguardo attento alla sua storia e al suo importante apprendistato per mostrarne l'eredità odierna e gettare uno sguardo al futuro, facendo tesoro del contributo artistico e intellettuale di Porcinai.   È il professor Giulio Masotti, presidente dell'Assemblea dei Soci Fondatori della Fondazione Jorio Vivarelli, a introdurre i
in Servizi
Visite: 2072

Dall’Accademia dei Georgofili idee per migliorare l’informazione sull’agricoltura

Tra gli spunti dell’incontro di ieri all’Accademia sul tema “L’agricoltura scomunicata”, una web tv e un master di comunicazione su temi agricoli dei Georgofili (idee di Massimo Lucchesi), più formazione professionale dei giornalisti (Stefano Tesi), una comunicazione capace di generare conoscenza (Luca Toschi), sfidare la mentalità corrente infarcita di parole vuote e luoghi comuni come l’espressione “naturale” (Pier Francesco De
in Servizi
Visite: 2300

Il futuro del Cespevi: fra una cordata di imprenditori e la Regione che “non paga le bollette”

Si è tenuta ieri pomeriggio la conferenza stampa, organizzata da Cia Pistoia, per capire quale potrà essere il futuro prossimo del Centro Sperimentale per il Vivaismo pistoiese. Dopo la prima gara andata deserta, la Camera del Commercio di Pistoia pubblicherà un nuovo bando verso fine mese per vendere la sua quota, pari all’80%, con un ribasso del 10% rispetto alla cifra iniziale di € 3.260.000. Intanto una cordata di imprenditori si è fatta avanti e i
in Servizi
Visite: 1548

Intesa Agrinsieme - Aiapp per la promozione del verde e la qualità del paesaggio

La firma il 21 aprile a Torino durante Ifla 2016, il 53° congresso mondiale degli architetti del paesaggio. Scanavino (Agrinsieme): «il verde pubblico è un investimento in qualità della vita, come la spesa sanitaria, e deve uscire dal patto di stabilità con i suoi vincoli». Monti (Aiapp): «ci vuole il coraggio non tanto di immaginare grandi parchi, ma di fare molti piccoli interventi puntuali, che servono di più alle persone, agli architetti
in Servizi
Visite: 1648

Il decalogo di Cia Toscana per un cambio di passo in agricoltura: a che punto siamo

Il presidente di Cia Toscana Brunelli chiede rapidità nell’approvare il regolamento della legge urbanistica regionale, un «indirizzo unitario delle camere di commercio» per la promozione e quelle semplificazioni non garantite da Agea, «incapace di stare al passo coi tempi». Per Scanavino, presidente nazionale della Cia, ci vuole un riequilibrio dei prezzi nella filiera per non far ricadere la deflazione tutta sugli agricoltori, poi bandi adatti alle picc
in Servizi
Visite: 1168